Juventus Inter, ecco in quanti saranno all’Allianz Stadium

0
5

Non solo squadre, staff e giornalisti. Ecco chi sarà presente all’Allianz Stadium per Juventus Inter, in programma domenica sera.

Juventus Inter

Come detto più volte, il Coronavirus sta condizionando e non poco il mondo del pallone. Domenica, a meno di clamorose novità, Juventus Inter si giocherà a porte chiuse. Tante le disposizioni e i divieti, come ricordato dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’. Per esempio sarà vietato l’ingresso in campo dei bambini, mano nella mano con i calciatori. E questa è soltanto una delle tante limitazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Juventus Inter, ecco le probabili formazioni

Juventus Inter, ecco in quanti saranno all’Allianz Stadium

juventus inter in chiaro
juventus inter in chiaro

Allo stadio ci saranno circa 500 persone sparse. La Lega Calcio ha dato precise disposizioni organizzative  precise, adeguandosi al decreto emanato dal Governo. E la stessa Juventus ha aggiunto una serie di misure di prevenzione. Ma chi ci sarà oltre alle squadre, gli staff, i direttori di gara e i giornalisti? Autorizzati un massimo di 100 persone con funzioni strettamente connesse con l’organizzazione del match. Il riferimento è ai raccattapalle, ai giardinieri, ai manutentori dell’impianto e agli operatori di pulizia delle poche aree interessate. A questi andranno aggiunte le figure istituzionali, ossia gli incaricati della Procura federale, che devono controllare le corrette procedure, i delegati della Lega, che per esempio, seguiranno da vicino la riproduzione televisiva. Da non dimenticarsi i medici antidoping e i tanti addetti alla pubblica sicurezza, come i poliziotti, i vigili del fuoco, i medici e gli steward.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Inter, ecco la strategia per espugnare lo Stadium

Quali sono invece le disposizioni per la stampa? Juventus Inter dovrebbe contenere al massimo 150 giornalisti. Annullata però conferenza stampa e zona mista. E i calciatori andranno via di corsa dalla stadio. Vietati infatti contatti con  eventuali persone presenti fuori dall’impianto. Insomma, questo sarà la super sfida ai tempi del Coronavirus.