Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Coronavirus, non solo Selvaggia Lucarelli: continuano le polemiche

Coronavirus, non solo Selvaggia Lucarelli: continuano le polemiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42

Il Coronavirus continua a scatenare polemiche e discussioni. L’altro giorno si è scatenata Selvaggia Lucarelli. Ma non è stata l’unica.

Coronavirus Rugani Persico

Ne usciremo migliori. Questo il mantra di molti vip in questi giorni di Coronavirus. In tanti però hanno scatenato polemiche proprio parlando dei personaggi famosi e sottolineando la differenza di trattamento nei loro confronti.  La prima a farlo in un certo senso capire, come evidenziato da ‘Il Corriere dello Sport’, è stata Oriana Sabatini, compagna di Dybala, che in un video su Instagram qualche giorno fa ha rivelato: “Io, Paulo e un’altra persona che vive a casa con noi abbiamo fatto il test per vedere se avevamo il coronavirus. Sono arrivati i risultati e siamo tutti positivi“. La circostanza non è sfuggita a Selvaggia Lucarelli, che ha sottolineato la differenza di trattamento dal punto di vista dei tamponi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coronavirus, la polemica di Selvaggia Lucarelli

Coronavirus, corsia preferenziale per i calciatori? La polemica

mamma fidanzata dybala

Insomma, si parla di una corsa preferenziale per i calciatori e per tutti i vip. Il riferimento, oltre che alla Persico, è anche a Georgina Rodriguez. La mattina successiva a Juventus Inter è infatti volata a Madeira con il suo Cristiano Ronaldo, che negli scorsi giorni si è mostrato mentre prendeva il sole nella sua mega piscina. E anche in questo caso non sono mancate le polemiche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coronavirus, polemiche su Cristiano Ronaldo

Il caso che fa più discutere è senza alcun dubbio quello di Michela Persico. La fidanzata di Rugani ha rilasciato un’intervista al sito ‘Tpi’, dove riferiva che il tampone al difensore della Juventus è stato fatto l’8 marzo. Insomma, le differenze di trattamento sembrano essere una caratteristica di questo periodo. E, nel giorno in cui il governo annuncia multe salate per chi viola i divieti, sui social impazzano le foto degli juventini fuggiti a casa, prima che scadessero i 14 giorni di isolamento previsti dalla legge. E pensare che invece un cittadino normale rischia soltanto portando il cane a fare la pipì.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK