Emre Can al veleno su Sarri: «Non mi ha dato una possibilità»

0
208

Emre Can a gennaio ha cambiato squadra, lasciando la Juventus per approdare al Borussia Dortmund. Il centrocampista è tornato in patria dopo una prima parte di stagione praticamente in naftalina, utilizzato con il contagocce dal tecnico Maurizio Sarri.

sarri emre can calciomercato juventus
Emre Can

Logica la sua scelta dunque di voler andare via in un club che gli ha affidato una maglia da titolare e che gli ha ridato fiducia. Giocare del resto è la missione di ogni calciatore, specie quando ci sono grandi appuntamenti come gli Europei da disputare. Euro 2020 è stato rinviato, la Bundesliga attende di conoscere il suo futuro come del resto tutti gli altri campionati europei, bloccati dal Coronavirus.

LEGGI ANCHE –>>Champions, Juventus-Lione, c’è l’ipotesi sul recupero

Nel frattempo però Emre Can, intervistato dalla Bild, non è stato certo tenero nei confronti del suo ex tecnico. «Sarri non mi ha mai dato una possibilità, quindi ho vissuto momenti davvero difficili» ha detto il centrocampista. Che ha sofferto soprattutto l’esclusione dalla lista della Champions League.

Eppure con Allegri era stato tra i perni della Juventus. E lo sottolinea lo stesso giocatore. «L’anno prima ero una parte importante della squadra, vincendo lo scudetto e giocando bene in Champions League» ha detto Can, che ha collezionato in totale 45 gettoni di presenza in bianconero.

Poco tempo per lui a Torino, dopo l’exploit con il Liverpool, ma «in ogni caso, la Juve rimane un bellissimo capitolo della mia carriera» ha concluso il centrocampista.