Juventus, i giocatori iniziano a rientrare: il primo è Pjanic

0
207

I giocatori della Juventus hanno iniziato a fare il loro ritorno in quel di Torino. Il primo è stato Miralem Pjanic: ecco la situazione.

pjanic juventus
pjanic juventus

Si prova a pensare al ritorno alla normalità, seppur a tappe. Ed è per questo che, come rivelato da ‘La Gazzetta dello Sport’, molti giocatori della Juventus sarebbero pronti a fare ritorno a Torino. Si tratta di quegli stranieri tornati in patria nei giorni più duri dell’emergenza Coronavirus. Non vi è stata alcuna convocazione formale, ma il 4 maggio, a meno di clamorosi ripensamenti, dovrebbero ripartire gli allenamenti. Il primo a rimettere piede in terra piemontese dovrebbe essere Miralem Pjanic. Il suo rientro, così come quello dei compagni, dovrà seguire le regole del Dpcm del 10 aprile, quello che ha allargato il lockdown italiano fino al 3 maggio e confermato le regole per chi torna dall’estero per giustificati motivi. Il bosniaco dovrà quindi avere con sé un’autocertificazione, da consegnare al momento di prendere l’aereo, con cui spiega i motivi del viaggio. Di concerto con la società, deve poi comunicare l’arrivo al Dipartimento prevenzione della Asl di Torino. A quel punto, dovrebbe scattare l’isolamento per 14 giorni, anche da asintomatico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Juventus, guai in vista: Higuain vorrebbe restare in Argentina

Juventus, ecco il piano per i rientri

juventus

Ma chi dovrà tornare oltre Pjanic? Tralasciando il cas Higuain, c’è una nutrita truppa di brasiliani, ossia Danilo Alex Sandro e Douglas Costa. I tre potrebbero organizzare un volo intercontinentale probabilmente per domenica 26 aprile, data più gettonata per la maggior parte dei rientri. Nei prossimi giorni ci sarà anche il viaggio degli europei: Adrien Rabiot, Sami Khedira e Wojciech Szczesny. Discorso diverso per Cristiano Ronaldo, che potrebbe essere l’ultimo della pattuglia continentale, tornano però sempre intorno a domenica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cristiano Ronaldo si allena: è polemica sul web

Come detto, ci sarà l’obbligo della quarantena per i rientranti dall’estero. Come fanno sapere dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte per l’emergenza, un eventuale doppio tampone a distanza di tempo, effettuato dai giocatori dopo il ritorno a Torino e con esito entrambe le volte negativo, sarebbe un lasciapassare medico prima dei 14 giorni Quindi se tutto dovesse andare per il meglio potrebbe bastare una settimana circa per chiudere il cerchio. E va tra l’altro detto che,il fatto di concentrare tutti al J Hotel, a ridosso dei campi, renderebbe più facile la gestione dei primi giorni, che dovrebbero essere i più complessi.