Sarri ha in mente quattro mosse per la Juventus e salvare la sua panchina

0
8

Sarri per riprendersi la Juventus e tenersela stretta punta sulle motivazioni della Champions, su una condizione e una difesa da ritrovare e su un undici consolidato.

Juventus
Maurizio Sarri, Allenatore della Juventus (Getty Images)

«Non c’è altra strada che la vittoria, e con due gol di scarto. Nella notte da dentro o fuori con il Lione, per non rovinare una stagione che ha sì portato il nono scudetto consecutivo ma anche due finali perse e tante inquietudini tutt’altro che sopite». Inizia così il Corriere dello Sport nel suo approfondimento quotidiano sulla Juventus. I bianconeri hanno fatto spesso difetto nelle motivazioni e nell’approccio, basta ricordare la gara di andata. Stavolta, però, non sono ammessi errori contro il Lione

LEGGI ANCHE >>> Chiesa alla Juventus, Commisso chiaro. «Sì, se soddisfa la nostra richiesta»

I quattro capisaldi di Sarri

Juventus
Maurizio Sarri, Juventus (Getty Images)

Per passare il turno Sarri punta quindi sulle motivazioni che dà la Champions. Una testa differente con cui approcciarsi ai match e vincerli. C’è chiaramente dell’altro. La condizione è qualcosa da non sottovalutare. Tanti sono stati gli acciacchi, ma Sarri conta di ritrovare energie preziose. Anche per questo con la Roma ha centellinato i titolari.Poi va ritrovata la difesa. Una squadra che ha subito 43 reti in 38 partite di campionato, 17 delle quali nelle ultime otto gare, e 53 in 51 match totali stagionali non dà certo sensazione di solidità. Infine, l’undici titolare. Il dubbio principale di formazione riguarda Dybala: ci sarà la Joya o Higuain accanto a Ronaldo e Bernardeschi?