McKennie, un texano a Torino. La Juventus investe (poco) sul centrocampo

0
9

Centrocampista classe 1998, gioca in Bundesliga da quattro anni. McKennie è capace di fare di tutto, dalla mezzala al trequartista.

La Juventus si sta scervellando per trovare l’attaccante centrale. La dirigenza bianconera però sembra spingere per consegnare a Pirlo una mediana di qualità e con caratteristiche diverse rispetto al passato. In quest’ottica, ecco il colpo calato a sorpresa da Fabio Paratici. Secondo quanto riporta Sky, il club bianconero sarebbe ad un passo dal chiudere la trattativa per Weston McKennie dello Schalke 04. Per il centrocampista statunitense si parla di prestito oneroso (3 milioni) con diritto di riscatto fissato a 18 milioni.

LEGGI ANCHE >>> Messi alla Juventus. Il Corriere rilancia l’idea con la benedizione dell’Adidas

McKennie, chi è il nuovo acquisto della juventus

Fabio Paratici, Direttore Sportivo della Juventus (Getty Images)

McKennie è il classico giocatore di metà campo di nuova generazione. Il texano è in grado di fare di tutto, dalla mezzala al trequartista, con buone capacità tecniche. E’ un elemento che vanta un’ottima predisposizione alla corsa e al recupero del pallone. Giocatore universale, tanto da aver giocato perfino da punta e da difensore centrale. Nello Schalke, a causa dei recenti problemi, si è espresso al meglio da centrocampista centrale. E’ stato però impiagato anche da trequartista, da mediano davanti alla difesa e da interno. Nel centrocampo a due, a tre. Ha sostanzialmente ricoperto ogni ruolo possibile della mediana.