Juventus, Pirlo in conferenza spegne un sogno di mercato

0
27

Per la Juventus è arrivato il momento di concentrarsi sulla prima giornata di serie A. E ci sarà il debutto in panchina di Andrea Pirlo.

Juventus
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus (Getty Images)

L’allenatore che ha presto il posto di Maurizio Sarri è stato impegnato nella conferenza stampa della vigilia e ha parlato del momento della sua squadra e anche di calciomercato. E proprio su questo ultimo punto Pirlo è stato abbastanza chiaro. “Stiamo aspettando la punta centrale. Il mercato è lungo e partito da poco. Ci sono problemi per tante squadra ad avere dei giocatori. Siamo contenti di chi c’è, ma non abbiamo fretta” ha detto Pirlo. Che ha parlato anche nello specifico di Suarez: “E’ difficile che possa essere il centravanti della Juve guardando i tempi del passaporto” ha evidenziato il tecnico. Parole importanti che sanno di chiusura verso questa trattativa.

LEGGI ANCHE –>Juventus, tegola per Pirlo: infortunato un difensore prima del debutto

Come sta la Juventus? Parola a Pirlo

 Juventus
Cristiano Ronaldo, Juventus (Getty Images)

Un pensiero generale da parte dell’allenatore sul momento della sua squadra. “E’ stato un precampioanto corto per tutti, con poco tempo per prepararci, ma è così per tutte le squadre. Sarà una diversa stagione dalle altre per tutti. Faremo tante partite in pochi giorni, ma dovremo prepararci per questo” ha detto il campione del mondo 2006. Che sottolinea come “purtroppo ieri è andato ko Alex Sandro, ma domani vedremo chi giocherà in quella posizione. Kulusevski e Pellegrini conoscono già la serie A, Arthur invece arriva dalla Liga e avrà bisogno di più tempo per ambientarsi” spiega Pirlo. Che non vuole fare paragoni con il passato: “Io ho le mie idee e le porto avanti. Voglio vedere un calcio aggressivo, dobbiamo essere noi i padroni del gioco. Non ho mai parlato di 4-3-3, schiererò la squadra a secondo di chi avrò a disposizione”.

L’avversario è la Sampdoria e Pirlo tesse le lodi del collega: “Ranieri è un grande tecnico. La Samp a Torino me la aspetto con due linee molto strette, ci saranno pochi spazi per attaccare. Dovremo stare attenti alle loro ripartenze, ma siamo pronti”.