Juventus, addio alla Serie A possibile, la Fifa approva.

0
63

Il progetto di una European Premier League, un vero e proprio campionato europeo per club a 18 squadre avrebbe il benestare della Fifa

FIFA (Photo by Harold Cunningham/Getty Images)

Il nuovo progetto approvato dalla Fifa prevede un ipotesi di un vero e proprio campionato a 18 squadre: l’European Premier League. Un progetto che avrebbe trovato l’appoggio della FIFA per dare il via a quello che sarà il calcio del futuro.

Un torneo vero e proprio che sarebbe finanziato con 6 miliardi di euro da JP Morgan e la Juventus sarebbe confermata fra le 18 squadre come club appartenente all’Italia.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, Icardi: il commento di Wanda apre il mercato…

Juventus
Juventus, squadra (Getty Images)

Come viene riportato in un sondaggio de “La Repubblica“, la Juventus sarebbe presente nella lista delle diciotto squadre del torneo e figurerebbe come club italiano,ma sarebbero anche confermate le due big della Premier League: Manchester United e Liverpool. C’è da ribadire che l’ipotesi di un torneo europeo è ancora ben lontano però dalla concretezza nell’immediato, infatti, trattasi di un progetto futuro che perché la UEFA sarebbe assolutamente contraria ad una competizione che, inevitabilmente, toglierebbe visibilità ai campionati nazionali e allo stesso tempo alle coppe europee come la Champions League. Insomma per renderlo concreto ci vorrà del tempo, ma la Juventus come abbiamo potuto vedere anche nel mercato è pronta alla rivoluzione e proiettata al futuro e, dunque, sposerebbe volentieri iniziative di questo genere.

LEGGI ANCHE>>>Juventus, Cristiano Ronaldo: ore decisive per il suo ritorno

Ma nell’immediato la Juventus si concentra su quello che potrà fare in questa stagione. Dopo la splendida vittoria di ieri in Champions League, i bianconeri aspettano di poter riavere al più presto possibile il proprio fenomeno in attacco: Cristiano Ronaldo. La giornata di oggi sarà infatti decisiva per capire quando e se il fuoriclasse bianconero, ancora in isolamento domiciliare, potrà affrontare Lionel Messi e il Barcellona tra una settimana nella super sfida di Champions League a Torino. Secondo, infatti, quanto riporta da il ‘Corriere dello Sport‘, il regolamento Uefa prevede che un giocatore debba essere con tampone negativo almeno sette giorni prima del giorno della partita.