Juventus-Napoli, parlano gli avvocati. «Alla fine si giocherà la partita»

0
19

Secondo gli avvocati Chiaccio e Barra Caracciolo Juventus-Napoli alla fine verrà giocata. Sarà l’ultimo grado di giudizio a stabilirlo.

Juventus
Juventus Serie A (Getty Images)

Le parole durissime pronunciate nel dispositivo da parte della Corte d’Appello Federale hanno mandato su tutte le furie il presidente Aurelio De Laurentiis. Il massimo esponente del club partenopeo ha annunciato una battaglia legale fino all’ultimo grado di giudizio. Alla fine di questo iter, però, Juventus-Napoli potrebbe subire un ribaltamento. Secondo gli avvocati esperti di diritto sportivo interpellati dal Corriere dello Sport, si giocherà. E, di conseguenza verrà tolta la penalizzazione a Rino Gattuso. E’ uno scenario che ai tifosi della Juventus non piace per nulla, specialmente in virtù del fatto che nulla sta facendo Agnelli.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, un ex allenatore della Juve vicino alla Fiorentina

Juventus-Napoli, parola agli esperti

Attacco alla Juventus, De Laurentiis

L’avvocato Eduardo Chiacchio la pensa così su Juventus-Napoli: «I vantaggi per ADL? Sono i documenti dell’Asl dopo le due positività riscontrate nel gruppo squadra nei giorni che hanno preceduto la partita. E, soprattutto, la posizione della Juventus, il suo “non ruolo” all’interno della vicenda. La sua mancata costituzione in giudizio è un fattore di estremo favore, ma questo solo in teoria. Se il Napoli insiste nella sua battaglia legale, vuol dire che è convinto di poterla vincere». L’avvocato Francesco Barra Caracciolo è ancora più netto. «L’impossibilità sopravvenuta è oggettiva – dice -. O c’è o non c’è. E se c’è, come nel caso del Napoli, non si può subire una sanzione. Mi fido del Coni e, mal che vada, il Tar col risarcimento in forma specifica può far giocare la partita sul campo. La motivazione data è contraddittoria, inappagante, e viola i principi di diritto che regolano la causa di forza maggiore».