Pirlo, quanto meritava davvero il “maestro” di sedere sulla panchina della Juventus?

0
646

In queste ore sul web sono sorte molte riflessioni sull’opportunità di concedere a Pirlo una chance sulla panchina della Juventus.

Pirlo arrabbiato per il gol, Benevento-Juventus (Getty Images)

La poca personalità dimostrata a Benevento, una formazione neo promossa, ha portato inevitabilmente a porsi dei quesiti. In casa bianconera si chiedono come sia possibile che la formazione campione d’Italia non sia in grado di battere una compagine di bassa classifica senza Ronaldo. E’ la dipendenza dal campione portoghese il principale motivo delle notti insonni di Andrea Pirlo e Andrea Paratici. Ma qui toccherà ad Andrea Agnelli tirare le somme a fine stagione. Il numero uno del club è sempre stato chiaro quando ha parlato di divisione dei compiti di assunzione delle responsabilità. Succederà la stessa cosa a maggio?

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Paratici può essere beffato dalla Roma per un nome caldo

Pirlo e i quesiti dei fan bianconeri

Agnelli presidente Juventus
Agnelli, Presidente Juventus (Getty Images)

Anche i più tifosi, gli irriducibili, quelli non rassegnati a vedere Conte alzare la coppa dello Scudetto con l’Inter, stanno cambiando idea. Il punto è molto chiaro. Allegri fu mandato via per portarsi sulla linea di critica che ormai vedeva il bel gioco come unica via per vincere. Sarri è stato messo alla porta perché non ha creato alchimia con lo spogliatoio. Se Pirlo non dovesse vincere perché resterebbe ancora sulla panchina della Juventus? Perché, pur senza averlo detto apertamente, quella che si sta disputando è una stagione di transizione dove far crescere i giovani elementi dell’organico. Il rischio che i bianconeri non arrivino neppure quarti, però, è concreto. A quel punto sarebbe una vera tragedia sportiva. Aver messo un fuoriclasse (da calciatore) in panchina, pertanto, non è forse troppo azzardato? Idee, nemmeno quelle messe su carta alla tesi, non se ne sono viste. Ha regnato sovrana una confusione che non può essere sempre risolta da Ronaldo. I supporter, parliamoci chiaro, speravano altro.