Pirlo è sicuro: «I calciatori della Juventus mi seguono. Non sono preoccupato»

0
218

Il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, parla del momento no della Juventus in campionato per presentare il match con la Dinamo Kiev. E ostenta sicurezza.

Juventus

Andrea Pirlo sa che non sta facendo una grande figura sulla panchina dei bianconeri. Il tecnico della Juventus è nell’occhio del ciclone e la sua squadra, sebbene qualificata agli ottavi di Champions, in campionato è indietro e di molto. Il sorpasso che l’Inter le ha regalato sabato pesa come un macigno. Ed ha gettato nello sconforto il popolo della Vecchia Signora. «Quando vinci va tutto bene, quando perdi o pareggi nascono problemi che magari non esistono. Sappiamo quello che dobbiamo fare – ha detto -. Sono sicuro che i giocatori mi seguano e non sono preoccupato». Queste le sue prime parole nel presentare il match di Coppa dei Campioni contro la Dinamo Kiev.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, dalla Spagna: gelo sul futuro del centrocampista

Pirlo ostenta sicurezza

Juventus
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Getty

Il pensiero di Andrea Pirlo è esplicitato dal diretto interessato. «Non credo di aver detto cose così forti a Benevento – aggiunge -. Bisogna avere più voglia di raggiungere il risultato e gestire meglio i momenti della partita. Non penso di essere stato duro, ma è solo un dato di fatto. Noi pensiamo partita dopo partita, domani c’è la Dinamo. La gara di Benevento? Non sono preoccupato, non è un peccato di gioventù. Non abbiamo avuto la bravura di chiudere la gara nel primo tempo, nella ripresa siamo stati poco dinamici nel trovare la soluzione per andare in gol». I tifosi della Juventus prendono nota, ma con grande timore.