Intervallo di fuoco nel derby. Ecco cosa è successo in Juventus-Torino

0
352

Nell’intervallo di Juventus-Torino il capitano, gli altri senatori e Andrea Pirlo si sono fatti sentire con i compagni. E’ lì che è cambiato il match.

JuventusUn intervallo infuocato, un fine primo tempo che ha scosso le coscienze dei calciatori della Juventus. Il derby stava scorrendo via come gli ultimi due match di Serie A: pessimi. Anzi, con il Torino che stava portando a casa una vittoria figlia dell’unico tiro in porta fatto nello specchio. Tuttosport stamattina svela un importante retroscena. Bonucci il gol più importante lo ha segnato circa quarantacinque minuti prima, nello spogliatoio. Durante l’intervallo, dopo un primo tempo scarico, il capitano, gli altri senatori e Andrea Pirlo si sono fatti sentire. Un po’ come successe nel post Sassuolo di cinque anni fa. Vale a dire nel ritiro successivo al ko di Reggio Emilia e prima del derby-svolta deciso dal gol all’ultimo secondo di Juan Cuadrado.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus di Pirlo è tutta un grande equivoco tattico

La svolta nell’intervallo

Evra
Evra, ex calciatore della Juventus @Getty

Le parole pronunciate dal capitano in pectore ricordano molto da vicino quelle di Evra, che passarono poi alla storia. «Chiesi alla squadra nell’intervallo se sarebbe stato normale buttare via un campionato in quel modo – raccontò il francese – con tutto il rispetto per la Fiorentina e per l’Inter che in quel momento erano al comando. Chiesi di smetterla con le scuse e di dire che la maglia è pesante. Contava solo correre e rispettare la maglia. Chi gioca nella Juve lo fa per vincere il campionato».