Paratici lavora notte e dì. Per la Juventus quattro cessioni obbligatorie

0
4331

La Juventus e Fabio Paratici devono riuscire a chiudere nel mese di gennaio le cessioni di Khedira, De Sciglio, Rugani e Douglas Costa.

Non c’è un attimo di pausa per la Juventus, chiamata da esigenze di bilancio a far quadrare i conti. In attesa di passare al contrattacco e sferrare qualche colpo di mercato in ottica futura, Fabio Paratici è concentrato sulle cessioni. Prima della deadline di giorno 1 febbraio alle 20, vorrebbe risolvere le questioni irrisolte in casa bianconera. Al momento sono quattro e tutte con risvolti ancora non definiti. Riguardano nello specifico Khedira, De Sciglio, Rugani e Douglas Costa.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Fiorentina probabili formazioni: ultimi dubbi per Pirlo

Paratici e il mercato in uscita

Per De Sciglio la questione è semplice secondo Tuttosport. Ha accettato il Lione per potersi rilanciare ed avere le carte giuste per provare a puntare con decisione l’Europeo. Con il ragazzo e i francesi è un discorso che difficilmente si potrà chiudere adesso. Khedira invece dovrebbe salutare. Paratici gli ha già detto che gli concederà la lista gratuita, basta che trovi una soluzione: è ambito da Everton e da qualche club tedesco. Alla fine saluterà tutti. Il Rennes non ha alcun obbligo di riscatto per Rugani. Ha pagato solo 1,5 milioni per il prestito oneroso, a cui però non è stata aggiunta la facoltà di esercitare nemmeno un diritto. I bianconeri vorrebbero cederlo subito. Stesso discorso per Douglas Costa, per il quale però il Bayern Monaco non sembra avere fretta.