Juventus, quanto pesa l’eliminazione sull’economia societaria? Il punto

0
212

Juventus, la mancata qualificazione ai quarti di finale potrebbe pesare sull’economia societaria, il punto della situazione.

Juventus
CR7, Juventus @Getty

Juventus, non è passato nemmeno qualche giorno dalla prematura eliminazione dei bianconeri dalla Champions League che già si sta parlando sul futuro societario ma soprattutto sull’organico a disposizione. Nel day after dell’eliminazione dalla Champions il titolo bianconero in Borsa ha già lasciato sul terreno l’8%. Ma senza soffermarsi troppo sui titoli, quello che conta è che è venuta meno una delle due leve in mano alla società per limitare i danni della pandemia nel bilancio di un club che, tra l’altro, era già reduce da una fase espansiva che si era portata dietro pesanti costi. La mancata qualificazione ai quarti comporta la rinuncia a 10,5 milioni di bonus Uefa e, complessivamente, a potenziali premi da 40-50 milioni.

LEGGI ANCHE >>> Pirlo o Cristiano Ronaldo? La Juventus deve scegliere chi tenere

Juventus, quanto pesa l’eliminazione sull’economia societaria? Il punto

Juventus Porto, UCL (Getty)

Tanti soldi che avrebbero potuto colmare la mancanza degli incassi dello stadio, come sappiamo a causa della pandemia Covid-19, l’emergenza coronavirus non si riflette solo sulla biglietteria ma anche sugli store e sulle visite al museo. Insomma questa qualificazione ai quarti avrebbe fatto molto bene ai bianconeri che in questo momento si trovano in una fase complicata e non è escluso che nella prossima stagione ci saranno addii illustri per colmare questo buco economico. Fra gli indiziati c’è sempre il fuoriclasse portoghese, che costa ai bianconeri troppi visto lo stipendio da 31 milioni che percepisce annualmente. 

LEGGI ANCHE >>> Juventus, avanti tutta col maestro: bianconeri condannati al rilancio

Un ciclo finito quello dei bianconeri, che però dovrà ricostruire. Cristiano Ronaldo probabilmente lascerà, ma ci sono anche piccole certezze come Chiesa, De Ligt, Kulusevski, McKennie. Bonucci e Chiellini sono a fine ciclo, probabilmente il capitano lascerà anche lui a fine stagione. Ma i bianconeri hanno le basi solide per rifondare. Iniziando dalla prossima stagione che avrà di nuovo un nuovo volto ma gli stessi obiettivi.