Calciomercato Juventus, la panchina traballa: due nomi per sostituire Pirlo

0
235

Calciomercato Juventus, la panchina di Pirlo nonostante le conferme traballa ancora, due soli nomi come sostituti.

Juventus
Pirlo @Getty

Calciomercato Juventus, nonostante la conferma la panchina del maestro continua a traballare. Non sono pochi i nomi fatti ultimamente come sostituti, ma la verità che la dirigenza vorrebbe poter continuare ancora con il progetto di rinnovamento, la cosiddetta rifondazione. Ma se le situazioni dovessero – ulteriormente – precipitare, ecco che i nomi in pole per la panchina futura, continuano, a rimanere solo due. Uno è l’ex, in questo momento, più richiesto. Parliamo ovviamente di Massimiliano Allegri e l’altro è un ex (giocatore) che già è stato vicinissimo in passato e autentico pallino del presidente Andrea Agnelli, stiamo parlando ovviamente di Zinedine Zidane.

LEGGI ANCHE >>> Tudor da traghettatore. L’idea agghiacciante che serpeggia nel mondo Juventus

Calciomercato Juventus, la panchina traballa: due nomi per sostituire Pirlo

Zinedine Zidane, Calciomercato Juventus (Getty Images)

La società valuta il ritorno di Massimiliano Allegri e nemmeno lui sembra smentire. Giusto l’altro giorno abbiamo sentito l’ex mister bianconero parlare a Sky Calcio Club proprio di un possibile ritorno in bianconero che accetterebbe ma è ancora presto. Ma la scelta si farà davvero presto se la situazione non dovesse più convincere la dirigenza che avrebbe già pianificato la panchina nemmeno così a sorpresa. L’alternativa come dicevamo poc’anzi continua a rimanere Zinedine Zidane, il sogno del presidente Agnelli. C’è però da capire in primis la sua posizione al Real Madrid, liberarsi non è facile. Ma stando ai due in pole le sorprese non sono poche, anzi, sono ancora due le alternative anche se leggermente defilate.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, tre nomi per la prossima stagione: Pirlo ha scelto

Si parla del tecnico della nazionale Roberto Mancini e di Luciano Spalletti. Entrambi sembrano essere graditi dalla dirigenza bianconera ma che in questo momento non possono ancora rappresentare concretezza. Il tecnico della nazionale dovrà giocarsi l’europeo questa estate, mentre Spalletti è libero di firmare con una nuova società ma sta aspettando l’occasione giusta.