Bologna-Juventus, Pirlo in conferenza stampa | LIVE

0
124

Bologna-Juventus, le parole di Pirlo in conferenza in vista della gara di domani contro la squadra di Mihajlovic che decide la Champions

Bologna-Juventus
Pirlo @Getty

Ecco le prime parole del tecnico bianconero alla vigilia della delicata gara di domani contro il Bologna, quella che può garantire l’accesso alla prossima Champions League.

“La squadra ha recuperato bene e le vittorie aiutano. C’è ancora adrenalina. Il Bologna è una squadra che gioca a calcio, crea tanto, ha ottimi giocatori giovani. Sarà difficile come all’andata”.

“Dopo il Milan eravamo morti – ha continuato – adesso siamo ancora vivi. Intanto dobbiamo pensare a noi stessi. E poi vediamo cosa accade negli altri campi. Non dobbiamo avere alcun rammarico. C’è, come sempre, un po’ di pressione. Ma siamo tranquilli e c’è comunque anche dell’entusiasmo”.

“Kulusevski – ha detto ancora – è stato uno dei giocatori più utilizzati nel corso della stagione. Vedremo domani quali soluzioni adottare”

LEGGI ANCHE: Bologna-Juventus, Pirlo in conferenza stampa | LIVE

Bologna-Juventus, Pirlo in conferenza stampa

Atalanta-Juventus
Pirlo (getty images)

Sul suo futuro: “Facciamo questo lavoro per l’adrenalina che ci porta. E io ho voglia di lavorare ancora per questa società e con questa squadra. E credo sia anche normale” ha spiegato ancora Andrea Pirlo.

“La soddisfazione più grande di questa stagione è sicuramente il rapporto con i ragazzi. Che mi hanno sempre dato grande disponibilità e hanno sempre lavorato con abnegazione. Sicuramente non mi sono piaciuti i risultati visto che non abbiamo raggiunto gli obiettivi prefissati”.

“Ero vincente da giocatore e lo voglio essere anche da allenatore. Quindi penso sicuramente a questa annata come un’occasione per migliorare. Non penso che la società deciderà in base a domani. Ma vediamo comunque quello che accadrà”. 

“Io sono sicuro di aver sempre dato il massimo. E noi, domani, dobbiamo solamente pensare alla nostra partita. Poi vediamo quello che avranno fatto gli altri”.

“Il giocatore che mi ha sorpreso di più è stato sicuramente Danilo. Sono bastati solamente due allenamenti per capire davvero la sua importanza”.

“Io il futuro di Cristiano Ronaldo lo vedo bianconero. Ed è concentratissimo. Così come lo era per la finale di Coppa Italia”