Superlega, la Uefa attacca ancora: «Sanzioni per Juve, Real e Barcellona»

0
263

Theodore Theodoridis, segretario generale dell’Uefa e uno dei dirigenti più vicini al presidente, Alexander Ceferin, rincara la dose sulla questione Superlega.

Super League
(Getty Images)

«Juve, Barcellona e Real Madrid fuori dalla Champions League? È una possibilità». Parola di Theodore Theodoridis, segretario generale dell’Uefa e uno dei dirigenti più vicini al presidente, Alexander Ceferin. «Se non rispettano le regole, possono essere escluse – conferma in un’intervista al quotidiano spagnolo Marca -. Dipende da loro; va sottolineato che tutti gli altri club hanno accettato le regole. E ho capito che i nove che hanno ammesso l’errore hanno iniziato le procedure per liquidare la società della SuperLega». 

LEGGI ANCHE >>> Cristiano Ronaldo, le parole di Ancelotti sul ritorno al Real

Uefa, pugno duro con la Juventus per la Superlega?

juventus lione
champions league

Theodoridis chiarisce che le sanzioni non saranno «una decisione personale e non avrà nulla a che fare con il presidente dell’Uefa o il Comitato Esecutivo. Nell’Uefa abbiamo una chiara divisione dei poteri, con l’Esecutivo e la direzione da un lato e gli organi giudiziari dall’altro. Né io né il presidente possiamo intervenire sul lavoro degli organi giudiziari». Il segretario riconosce che «Juve, Barça e Real sono tra i club migliori al mondo. Perché dovrei sperare che non competano? Però è chiaro, per l’Uefa tutti i club sono uguali e noi difendiamo valori come il rispetto, il merito sportivo e l’uguaglianza di trattamento. Se hanno infranto le regole, devono andare incontro alle conseguenze che decideranno gli organi indipendenti». Insomma, la Superlega fa ancora discutere.