SuperLega, Ceferin attacca ancora ai microfoni Rai: Juve nel mirino

0
349

SuperLega, Ceferin attacca ancora ai microfoni della Rai: la Juve e Agnelli nel mirino del presidente della Uefa

ceferin uefa
Aleksander Čeferin © Getty Images

Non accenna in nessun modo a placarsi la polemica. Soprattutto dopo lo stop, improvviso, da parte della Uefa, sulle possibili punizioni ai tre club che ancora sono parte integrante del progetto SuperLega. Ceferin attacca ancora. Questa volta dai microfoni della Rai, che lo ha intervistato a poche ore dall’inizio dell’Europeo. Ovviamente, la prima battuta, è stata sulla manifestazione continentale che tra poche ore inizierà in Italia. Poi il discorso è velocemente svicolato sulla SuperLega.

“Penso che la giustizia alcune volte sia lenta, ma alla fine arriva sempre” ha detto Ceferin appunto sullo stop di questi giorni. Facendo intendere, quindi, che la parola fine non è assolutamente detta. Poi, durante l’intervista, è arrivato un attacco ai tre club coinvolti più uno ad Agnelli.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, se non arriva Icardi c’è già l’alternativa sicura

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, svelato il nome della punta: arriva al posto di CR7

SuperLega, le parole di Ceferin

Calciomercato Juventus
Andrea Agnelli (Getty images)

”I tre club coinvolti (Juventus, Real Madrid e Barcellona, ndr), mi sembrano come quei ragazzini che non sono invitati alle feste e poi fanno di tutto per riuscire ad entrarci con la polizia” ha attaccato Ceferin. Che poi, su una specifica domanda su Agnelli (se in un ipotetico incontro sarebbe pronto a stringerli la mano), ha preferito glissare. In parte. “E’ una questione personale alla quale preferisco non rispondere – ha detto- ma credo che lui sappia quello che farei”.

Infine, una battuta anche su Platini, che ha detto che le tre società hanno il diritto di fare la SuperLega: “Ormai nel calcio non mi stupisco più di nulla – ha concluso – e preferisco comunque non commentare le sue parole”.