Sconcerti: «Ronaldo alla Juve perché nessuno lo ha preso»

0
155

Mario Sconcerti focalizza l’attenzione su Cristiano Ronaldo e va dritto al punto: «Penso che l’idea fosse quella di darlo via, ma è vero che in questo mercato non c’è nessuno che lo compra».

mario sconcerti juventus cristiano ronaldoIl giornalista Mario Sconcerti, dalle colonne di calciomercato.com, affronta la questione Cristiano Ronaldo. «Ci sono una serie di indizi – dice -. Nell’ultima Juve di Allegri lui disse chiaramente che non si trovava bene. E lo stesso Allegri, a Forte dei Marmi, ha detto che Ronaldo si poteva tranquillamente cedere. Penso che l’idea fosse quella di darlo via, ma è vero che in questo mercato non c’è nessuno che lo compra. E poi c’è un’altra cosa. E’ conveniente per lui rimanere a Torino e il prossimo anno, dentro un nuovo mercato, si presenterà con il cartellino in mano a 37-38 anni».

LEGGI ANCHE >>> Locatelli, adesso o mai più. Juventus e Sassuolo alla prova finale

Sconcerti e il peso di Ronaldo

Calciomercato Juventus
Ronaldo ©Getty Images

Sconcerti non mette in discussione il fuoriclasse portoghese, però approfondisce la questione. «Da un punto di vista tecnico bisogna ammettere che Cristiano come macchina da calcio è un qualcosa di mai visto. Ha segnato 100 gol in tre stagioni di Serie A dai 34 ai 37 anni, va agli Europei ed è capocannoniere del torneo. Uno così in giro non si trova». Sarà un problema? «Credo che CR7 costituisca comunque un argomento di discussione profondo. Chiamarlo problema è sbagliato. Non è mai un problema uno che segna così tanto. Ma è vero che toglie soluzioni di gioco. Se giochi con Chiesa, Dybala, Morata e Kulisevsky hai comunque un signor attacco da 90 gol».