Calciomercato Juventus, i bookmaker sicuri: ecco chi sono i rinforzi

0
325

Calciomercato Juventus, i bookmaker sono sicuri: ecco chi sono i rinforzi per Massimiliano Allegri nell’anno del ritorno in bianconero

Calciomercato Juventus
Pjanic @Getty Images

Un mercato strano, che ancora non è decollato, e che dà la sensazione che nelle prossime settimane possa prendere una piega diversa. Decisamente diversa. Perché la Juventus è in ballo in diverse trattative. E le operazioni potrebbero decollare nei prossimi giorni per dare a Massimiliano Allegri quei rinforzi richiesti nel momento della firma del nuovo contratto.

Oltre Locatelli, Kaio Jorge e Milienkovic, s’è parlato di altri elementi che, per via soprattutto di alcune situazioni all’interno delle proprie società, potrebbe approdare in bianconero. Un ritorno alla Juve e un altro in Italia. Due calciatori che Allegri stima e che potrebbero davvero fare bene alla causa bianconera.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, Pjanic al Napoli | “Lo danno via gratis”

LEGGI ANCHE:  Juventus, trofeo Berlusconi | Annunciata una doppia esclusione eccellente

Calciomercato Juventus, i book sicuri: ecco chi arriva

Icardi @Getty images

Un centrocampista e un attaccante. Ecco i profili che vengono fuori dalle quote. Per il centrocampo sembra forte l’interesse per Pjanic (e che ha la solamente la Juve nella testa) che è in uscita dal Barcellona. L’ex bianconero, nel primo anno di esperienza in Spagna, non è riuscito a integrarsi. E allora ha chiesto la cessione. Non sarà facile portarlo nuovamente a Torino. Laporta non lo vuole cedere gratis. Ma un tentativo, senza dubbio, verrà fatto.

Aspettando la fine della trattativa per Kaio Jorge, la Juventus guarda anche a Mauro Icardi per completare il reparto avanzato. Una quota bassa per l’ex attaccante dell’Inter, adesso al Psg, che sembra chiuso nelle gerarchie di Pochettino. Per Icardi si è anche parlato di un possibile scambio con Ronaldo. Ma ad oggi la sensazione veramente netta è che il portoghese non abbia nessuna intenzione di lasciare Torino.