Napoli-Juventus, gli azzurri ci provano: la strategia per il recupero

0
171

Napoli-Juventus, gli azzurri ci provano: ecco la strategia per il recupero del calciatore. La settimana prossima si decide la questione

Napoli-Juventus
De Laurentiis ©Getty Images

Alla ripresa ci sarà il big match: Napoli-Juventus, una delle sfide che negli ultimi anni è stata decisiva per la corsa allo scudetto. La formazione di Massimiliano Allegri, per via delle molteplici convocazioni sudamericane, si troverà con una squadra ampiamente rimaneggiata. E dovrà trovare una soluzione. Non è permesso nessun passo falso, soprattutto dopo un avvio di stagione choc, con una rimonta subita all’esordio a Udine, e una sconfitta, clamorosa, in casa contro l’Empoli. Adesso il calendario mette di fronte alla formazione bianconera una delle squadre più pericolose: perché rispetto alla passata stagione non ha cambiato praticamente nulla e che in panchina ha sicuramente uno dei tecnici più preparati. Il Napoli, comunque, ha anche dei problemi. Quello sicuramente che non fa dormire sonni tranquilli a Luciano Spalletti è quello di Osimhen: squalificato per due giornate dopo l’espulsione nella gara contro il Venezia al Maradona. Ma De Laurentiis non ci sta. E ha presentato ricorso.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, non vuole la Turchia | Occasione tra gli svincolati

LEGGI ANCHE: Juventus, che attacco dagli ultrà bianconeri. Tutte le foto

Napoli-Juventus, ecco la strategia azzurra

Calciomercato Juventus
Allegri ©Getty Images

Così come spiegato dal Corriere dello Sport, il club campano, mercoledì prossimo, sarà in udienza dopo la richiesta di far togliere una giornata di squalifica al proprio attaccante. La strategia è segnata: De Laurentiis farà parlare anche Osimhen, da remoto, visto che il calciatore è impegnato con la nazionale nigeriana. Inoltre, è stata chiesta anche l’audizione dell’arbitro Aureliano.

Ci proverà in tutti i modi quindi il Napoli a riavere il proprio attaccante titolare. E la Juventus non potrà fare nulla, invece, per quelli che sono partiti per il Sud America. Sicuramente, la fase di avvicinamento alla partita, non promette nulla di buono.