Juventus, nervi tesi anche in hotel | Duro confronto tra due calciatori

0
266

Nervi tesissimi in casa della Juventus dove non si è registrato soltanto lo sfogo di Max Allegri nel post partita della gara con il Milan salvata da Szczesny.

Dybala @Getty Images

Già detto del clamoroso sfogo di Max Allegri e del post partita infuocato, c’è da segnalare anche altro. Il tecnico ha sbottato nei confronti della squadra e in particolar modo di quei giocatori che anche pubblicamente continua a strigliare. Pure tra gli stessi bianconeri non sarebbero mancate scintille, come tra Wojciech Szczesny e Adrien Rabiot. Tra i due litigio da rabbia post-partita forse, ma il tempo delle pacche sulle spalle è finito. A riferirlo è il Corriere dello Sport

LEGGI ANCHE >>> Allegri furioso, polveriera Juventus | Con chi ce l’ha Max

Non solo Szczesny-Rabiot

Acceso anche il confronto tra gli stessi giocatori. Confronto proseguito ieri alla Continassa, a freddo, con toni più distesi. Sui social più o meno tutti lanciano messaggi di compattezza: non si molla, se ne esce solo di squadra. Anche per questo qualcuno, tra cui Paulo Dybala, ha deciso domenica sera di non andare a casa ma di restare al J-Hotel per fare quadrato. Ma quando le cose vanno male, qualche parola in più scappa. Come quelle che sarebbero volate sempre dopo la partita tra Szczesny e Rabiot, con il portiere (a lungo bersaglio di critiche per errori clamorosi) infuriato per l’ennesima dormita del francese davanti a sé. Come con Empoli e Napoli, pure sul gol di Rebic è stato Rabiot a restare fermo mentre Locatelli si perdeva il croato, nonostante il Szczesny lo avesse vistosamente strattonato per svegliarlo e posizionarlo subito dopo aver già regalato il corner.