«Mi voleva il Bayern. Io e la Juventus non volevamo separarci»

0
199

Arrivano le dichiarazioni, che sono molto di un giuramento di alta fedeltà, da parte di un fedelissimo di Max Allegri: si tratta del terzino brasiliano Danilo.

Calciomercato Juventus
Juventus @Getty

«Il Bayern Monaco mi voleva? Sì, ma non volevo io. E per fortuna non lo ha voluto neanche la Juve. Questo è il posto giusto per me». In un’intervista rilasciata a Repubblica, il terzino brasiliano Danilo ha speso parole al miele verso la Vecchia Signora e il suo nuovo allenatore, Max Allegri. «Da lui tento di imparare qualcosa che ancora non mi avevano insegnato, lui vuole un calcio totalmente diverso. Sono sicuro che mi farà diventare più sicuro, più forte».

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Pirlo al Barcellona | Con lui anche un bianconero

Danilo e l’avvio di campionato

«La vittoria sul Chelsea ci è servita per capire dove possiamo arrivare. Abbiamo battuto i campioni d’Europa in carica, no? L’obiettivo comunque è vincere lo scudetto. È vero che siamo partiti male, ma ho imparato che la Juve sa risorgere. Come si dice qui, la Juve non molla mai». Danilo poi svela un retroscena. «L’italiano? In verità pensavo sarebbe stato più facile impararlo, invece all’inizio facevo tanta fatica a capire Sarri e allora mi sono rivolto a un insegnante. Solo che dopo sei o sette lezioni è arrivata la pandemia e abbiamo dovuto interrompere, però durante il lockdown ho cominciato a leggere libri e giornali in italiano. E se qualche volta ho un dubbio o mi manca la parola, chiedo a Miguel: lui sa tutto. Poi comunque parlo altre tre lingue e questo mi crea degli schemi mentali che mi aiutano».