Juventus Zenit, Allegri tira le orecchie alla squadra: “Ho detto loro questo”

0
1276

Juventus-Zenit, le parole di Allegri ai microfoni di Zenit dopo il fischio finale della gara di Champions League.

Con le spalle al muro, la Juventus di Massimiliano Allegri sfodera una prestazione importante contro lo Zenit, matando i russi con un perentorio 4-2.

Allegri ©LaPresse

Intervistato ai microfoni di “Mediaset“, Massimiliano Allegri ha esternato tutta la sua soddisfazione per i tre punti ottenuti, che certificano la matematica certezza agli ottavi di finale di Champions League. Ecco le sue parole: “Non avevo grossi dubbi sulla prestazione della squadra, che aveva fatto un’ottima prestazione contro il Sassuolo, dopo i primi dieci minuti contro il Verona abbiamo fatto una buona reazione. Diciamo che ci sono alcuni momenti, in cui oggi ad esempio, dopo una deviazione la palla ha preso una parabola che è finita all’incrocio dei pali. Però stasera la squadra ha giocato bene tecnicamente, ha dato grande intensità poi bisogna migliorare: gli ultimi 10 minuti sono l’emblema di questa squadra, abbiamo avuto 4 contropiedi e non abbiamo chiuso il match, e il goal era nell’aria.

Leggi anche –> Calciomercato Juventus, è scomparso nel nulla | La decisione tragica

Non è questione di distrazioni, è questione di gestire la partita: hai fatto 4 goal, vai in contropiede, puoi fare il quinto goal, se viene viene, ma non puoi mettere a rischio di prendere il goal, era già nell’aria, ad un certo punto la palla bisogna tenerla, e finire la gara con la palla tra i piedi. Faccio l’allenatore, non il cane da guardia: domani ci sarà il giorno libero, poi ci ritroveremo, avremo due giorni per preparare bene la partita contro la Fiorentina, che sarà difficile. Stasera Dybala ha fatto una partita tecnicamente eccelsa, bisogna annullare i 5 minuti che abbiamo fatto la fine, sono quelli che con la Samp abbiamo fatto 3-3, con il Sassuolo abbiamo perso, con l’Empoli e con l’Udinese.

Juventus-Zenit, le parole di Allegri a Mediaset

Allegri ©LaPresse

Allegri ha poi continuato: ” Si tratta di voler le cose, la squadra ha buona tecnica, stanno crescendo tutti: abbiamo raggiunto il primo obiettivo della stagione, con una buona partita tecnica che ci dà morale: bisogna fare la partita giusta, sono una buona squadra, spensierata che gioca, con un buon allenatore. Ho fatto i complimenti alla squadra, dicendo loro che l’emblema sono gli ultimi 5 minuti.