Calciomercato Juventus, risorsa Soulé | Quanto è costato

0
71

Calciomercato Juventus, il giovane talento argentino dell’Under 23 di Zauli è stato convocato da Scaloni. Ecco quanto costò ai bianconeri. 

Investire sui giovani è diventata da tempo una priorità in casa Juventus. E dovrà giocoforza esserlo anche in futuro, come ha annunciato pochi giorni fa il presidente Andrea Agnelli: il tempo delle spese folli è finito. Già qualche anno fa la società si era mossa prima di tutte in questa direzione, istituendo l’Under 23, che da ormai tre stagioni partecipa al campionato di Serie C. Una mossa che aveva e che ha tutt’oggi uno scopo ben preciso: valorizzare il settore giovanile e trasformarlo in una risorsa. Un azzardo, se così vogliamo definirlo, che tuttavia sta iniziando a pagare i primi dividendi.

Calciomercato Juventus
Matias Soulé ©️LaPresse

La convocazione in nazionale maggiore argentina di Matias Soulé è un validissimo esempio della bontà di questo progetto. Il classe 2003 ha ancora ha tutto da dimostrare, ma le buoni prestazioni con la squadra guidata da Lamberto Zauli hanno attirato l’attenzione del commissario tecnico albiceleste, Lionel Scaloni, intenzionato a dargli spazio nei prossimi match di qualificazione ai Mondiali 2022.

Leggi anche: Calciomercato Juventus, la Fiorentina aspetta ancora i soldi di Chiesa

Calciomercato Juventus, Soulé in bianconero per 120mila euro

Calciomercato Juventus
Lamberto Zauli ©️LaPresse

Soulé sbarcò a Torino nel gennaio 2020, prelevato dal Velez Sarsfield, il club che lo ha cresciuto. Non aveva ancora compiuto la maggiore età e si apprestava a firmare il suo primo contratto da professionista. Una scommessa in piena regola. Ma quanto sborsò la Juventus per accaparrarselo e bruciare così la concorrenze di altre importanti società europee? Come riporta il sito calciomercato.it, i bianconeri spesero circa 120mila euro per il talentino argentino.

Recentemente blindato fino al 2026, in caso di futura cessione frutterebbe alla Juventus una plusvalenza monstre. Per il momento, però, non resta che attendere la sua esplosione definitiva.