Allegri, altro campanello d’allarme | Cresce la preoccupazione alla Juventus

0
34

In casa Juventus tiene banco un aspetto che turna le notti di Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero deve risolvere un altro problema.

fiorentina-juventusCome nel 2015-16 Allegri ha sempre detto che i campionati si vincono con la miglior difesa (e anche lì i bianconeri non sono messi benissimo. La Gazzetta dello Sport stamattina evidenzia che 15 gol incassati sono più del triplo rispetto al Napoli, a quota 4. A questo punto della stagione la scarsa prolificità degli attaccanti non può non essere considerata un campanello d’allarme. Il risultato attuale è il peggiore delle ultime 10 stagioni, a pari merito con il 2015-2016, quando la Juventus partì malissimo ma riuscì ugualmente a vincere lo scudetto con un’incredibile rimonta.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, doccia fredda dall’Argentina | Bianconeri in ansia

Allegri, soluzione cercasi

Morata ©Getty Images

Poi c’è una curiosità: quella squadra aveva in comune con questa, oltre all’allenatore livornese, la coppia d’attacco Dybala-Morata.  La Joya era allora come oggi il miglior realizzatore della squadra dopo 12 turni, ma con 2 reti in più (5). Inoltre c’era Mandzukic, che partì piano ma chiuse il campionato con 13 centri. Allegri conosce tutti questi dati e cerca di stigmatizzarli il più possibile lavorando sul campo. Come con la Fiorentina, l’obiettivo è blindarsi dietro e cercare che avanti si inventi qualcosa. Un giorno Morata, un altro la Joya, un’altro ancora Chiesa o Cuadrado.