Juventus, esame Atalanta con poche alternative per Allegri

0
23

Per la Juventus è tempo di concentrarsi sulla prossima delicata sfida che attende i bianconeri in campionato sabato pomeriggio prossimo.

Juventus
Allegri ©️LaPresse

Dopo la sonora sconfitta arrivata in Champions League sul campo del Chelsea martedì sera, adesso la formazione bianconera deve guardare ovviamente alla prossima partita, la gara contro l’Atalanta di Gasperini. Novanta minuti che si preannunciano di fuoco, considerato che in palio ci sono tre punti preziosi per la zona Champions League. Dybala e compagni si trovano in una posizione di rincorsa, devono assolutamente conquistare la vittoria per continuare a risalire la classifica e nello stesso tempo frenare una diretta rivale. Missione non semplice. Entrambe le squadre hanno giocato martedì sera spendendo tante energie nervose e mentali.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Juventus, via libera per il giocatore: la Roma si defila

LEGGI ANCHE —>Calciomercato Juventus, scacco matto al Milan: Cherubini cala il tris

Juventus, con Dybala dall’inizio Chiesa torna a giocare a centrocampo

Chiesa @ Getty Images

Allegri non ha tante alternative a disposizione per questo match e la stanchezza potrebbe farsi sentire. Diversi giocatori sono in infermeria o hanno recuperato da poco. Per questo motivo l’undici titolare che dovrebbe giocare contro l’Atalanta sembra di fatto quasi scritto. Davanti a Szczesny Cuadrado dovrà giocare come terzino vista l’assenza di Danilo, con la coppia de Ligt-Bonucci al centro e Alex Sandro a sinistra. Federico Chiesa tornerà a giocare sulla linea dei centrocampisti a destra, pronto a sfruttare la sua velocità, con Rabiot sul lato opposto che ha caratteristiche decisamente diverse. McKennie-Locatelli al momento è la coppia di centrocampo che dà le maggiori garanzie. In attacco dovrebbe rivedersi Dybala, che contro il Chelsea ha giocato la mezzora finale. Il numero dieci della Juventus ha recuperato dall’infortunio, non sarà al meglio ma sarà chiamato a giocare una grande partita, da trascinatore. Sarà lui a far coppia dunque con Morata.