Calciomercato Juventus, “terremoto” Donnarumma | La mossa di Raiola e addio immediato

0
45

Calciomercato Juventus, a Parigi sta ormai diventando un caso: ecco cosa potrebbe succedere già nella prossima finestra di mercato.

L’abbiamo lasciato sorridente alla cerimonia organizzata nella “sua” Parigi per la consegna del Pallone d’oro. Una serata speciale per Gianluigi Donnarumma, che non dimenticherà facilmente. Tra i premiati c’era anche lui. Si è portato a casa il prestigioso riconoscimento intitolato alla leggenda Lev Yashin, a coronamento di una stagione senza dubbio positiva e impreziosita dalle prodezze all’Europeo. Nessun altro portiere ha fatto meglio nel corso del 2021.

Calciomercato Juventus Donnarumma
Donnarumma ©️LaPresse

Il trasferimento, non senza polemiche, al Psg in estate ha rappresentato un passaggio importante per la sua carriera. Dopo aver detto addio al Milan ha preferito accasarsi al “dream team” di Mauricio Pochettino, dove di lì a pochi giorni sarebbero arrivati anche Sergio Ramos, Wijnaldum, Messi. Ma nella capitale francese Donnarumma non sarebbe affatto felice.

Leggi anche: Calciomercato Juventus, scacco matto Conte | “Tradimento” a gennaio

Calciomercato Juventus, Donnarumma nel mirino del Barcellona

calciomercato juventus
Donnarumma ©LaPresse

L’ha fatto capire più volte, è stato molto franco con gli stessi giornalisti. Ha esternato la sua frustrazione per via delle troppe panchina. Donnarumma era convinto che avrebbe fatto il titolare, almeno così gli avevano garantito. E invece è in continuo ballottaggio con Keylor Navas. Una situazione scomoda per uno che da anni faceva presenza fissa nel Milan. E assolutamente non piacevole. Gli ultimi rumors riferiscono che il portiere campano si sia addirittura pentito della scelta e che insieme al suo agente Mino Raiola siano già all’opera per cambiare subito aria.

Secondo il portale iberico diariogol.com, negli ultimi giorni si sarebbe fatto sotto il Barcellona, che sta cercando un’alternativa a Ter Stegen. Xavi avrebbe dato l’ok, ma sarebbero i costi dell’operazione a frenare la società blaugrana, alle prese con una delicata situazione debitoria.