La Champions non basta: Conte-Juventus, sì al ritorno ad una condizione

0
58

Antonio Conte e la Juventus pronti a riabbracciarsi. L’attuale tecnico del Tottenham ha già dato la sua disponibilità.

Sebbene abbia allenato l’Inter nelle stagioni 2019-2020 e 2020-2021, Antonio Conte è rimasto nel cuore di molti tifosi juventini che ancora ricordano con piacere i successi da calciatore, come la Champions League vinta sull’Ajax nel 1996, e quelli da allenatore ottenuti nelle stagioni 2011-2012, 2012-2013 e 2013-2014.

Calciomercato, Juventus-Conte: si può fare.
Antonio Conte ©LaPresse.

Una figura, quella del tecnico salentino che, per quanto bistrattata da alcuni dopo la firma di due anni fa coi nerazzurri, secondo altri non potrebbe che fare bene alla Vecchia Signora che, reduce da annate discrete con Pirlo prima e il secondo Allegri poi, starebbe pensando proprio al ritorno dell’allenatore classe ’69 per risollevare le sorti di una squadra a secco di scudetti dalla stagione 2019-2020.

Una stagione, quella, caratterizzata dal dilagare della pandemia di Covid-19, che ha visto i piemontesi, allora guidati da Maurizio Sarri conquistare il nono, nonché ultimo scudetto della serie iniziata proprio dal manager pugliese nell’annata 2011-2012. Un’annata, quella, che, come molti tifosi e appassionati sicuramente ricorderanno, vide la Juventus vincere il torneo con zero sconfitte all’attivo e con la miglior difesa del campionato, capace di incassare appena 20 gol.

Conte-Juventus si può fare: ecco a che condizione

Il contratto che lega Antonio Conte al Tottenham scade il prossimo 30 giugno. Un legame, quello tra il tecnico italiano e il club inglese che, sebbene gli Spurs navighino nelle zone alte della classifica in Premier League, non ne vuole sapere, almeno per ora, di andare avanti.

Conte, vicino il suo ritorno alla Juventus.
Antonio Conte ai tempi della Juventus ©LaPresse.

Stando infatti a quanto riferito da Tmw, la società londinese pare non aver ancora proposto il rinnovo all’allenatore pugliese il quale, dal canto suo, avrebbe già iniziato a guardarsi intorno per trovare una squadra pronta ad offrirgli un progetto stimolante, all’altezza delle sue capacità.

Un progetto, mirato alla vittoria di trofei, che potrebbe offrirgli proprio la Juventus la quale, a differenza del Tottenham in Premier League, il cui obiettivo stagionale rimane la qualificazione in Champions League, punta a tornare protagonista tanto in Serie A quanto in Europa.