Il grande ex apre ufficialmente al ritorno alla Juventus: “Sono qui”

0
406

Una storia che riemerge e apre alla possibilità del grande ritorno. Tutti i dettagli svelati sul quotidiano sportivo.

A ‘La Gazzetta dello Sport’, l’ex storico Padovano si è raccontato ai microfoni del quotidiano sportivo. La storia alla Juventus e la possibilità sempre viva di un grande ritorno nel calcio.

Addio Juventus, affarone gratis: blitz rossonero
La Juventus @LaPresse

Una storia quella di Padovano, raccontata direttamente ai microfoni da ‘La Gazzetta dello Sport’. Ecco cosa ha detto l’ex bianconero in esclusiva: “Ho sempre creduto nella giustizia, anche quando mi ha bastonato. Sapevo di essere innocente, ho rifiutato il rito abbreviato e i possibili benefici”.

L’ex Padovano si racconta: “Ho lottato come facevo in campo”

Via Pogba, svelato il nuovo allenatore della Juventus: "Per la ripartenza"
Padovano ©️Ansafoto

Padovano è stato chiaramente com’era in campo anche fuori, cioè non ha mai mollato, così ha parlato infatti di se stesso: “Ho lottato come facevo in campo, non potevo crollare. Ho pianto quando sono stato prosciolto. Ho pianto e abbracciato mio figlio, mia moglie e i miei avvocati. Mi sarei perso senza di loro”.

L’ex bianconero ha poi anche parlato della sua Juventus e della possibilità dell’Europa, riferendosi proprio alla competizione in cui milita attualmente la Juventus: “Magari questo è l’anno buono… Non è la Champions, ma è sempre una Coppa importante”. Ma un ritorno nel calcio è possibile? Padovano ha fatto il punto: “Basta un progetto serio. Spero solo che dopo 17 anni qualcuno si ricordi ancora di me. Una chiamata da parte della Juventus sarebbe, oggi, il massimo. Io sono qui…”.