Caos scommesse, indagine UFFICIALE: “Esercizio abusivo”

0
175

Adesso l’indagine della procura è ufficiale, viene confermato direttamente. Ecco cosa sta succedendo in dettagli.

Adesso il caso è ufficiale, lo scandalo delle ‘scommesse nel calcio italiano’ continua. Si legge dall’Ansa che anche Nicolo Zaniolo, adesso, sarebbe indagato per esercizio abusivo di scommesse.

Zaniolo caos calcio scommese: indagine
Zaniolo LaPresse

Un’ombra cupa si è abbattuta sul calcio italiano con l’annuncio ufficiale dell’apertura di un’indagine da parte della Procura di Torino su Nicolo Zaniolo, noto calciatore, ora all’Aston Villa e della nazionale italiana sta scuotendo, letteralmente, il mondo del calcio. Dopo il caso Fagioli, la procura indaga anche su Zaniolo. L’accusa sarebbe quella di “Esercizio abusivo di scommesse“. Questo scandalo sta scuotendo il mondo del calcio e sollevando domande sul coinvolgimento di atleti in attività di scommesse illegali.

Anche Zaniolo nella lista dell’indagine della Procura

Corona svela tutto, non solo Fagioli: gli altri due calciatori ‘scommettitori’
Zaniolo e Tonali – Juvelive.it (LaPresse)

L’indagine è stata avviata dalla Procura di Torino in seguito a segnalazioni e testimonianze che hanno sollevato sospetti sul coinvolgimento di Zaniolo in attività di scommesse illegali. Il calciatore, che ha guadagnato notorietà sia in Italia che all’estero, ora si trova al centro di un’indagine che potrebbe avere conseguenze sul suo presente calcistico, in attesa, ovviamente, di verdetti ufficiali.

L’accusa di “esercizio abusivo di scommesse” si riferisce a presunte attività illegali connesse alle scommesse sportive. Questo può includere il coinvolgimento diretto o indiretto in scommesse non autorizzate o illegali, il che è un reato in Italia. Se dimostrato colpevole, Zaniolo potrebbe affrontare conseguenze significative. La notizia dell’indagine su Zaniolo ha scosso il mondo del calcio italiano, con molte personalità e tifosi che esprimono preoccupazione e sorpresa. La FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio) sta seguendo da vicino la situazione e potrebbe intraprendere azioni disciplinari in base all’andamento dell’indagine che dovrà, sottolineaimolo, ancora dare un verdetto ufficiale sulla questione. Non ci resta, dunque, che attendere ulteriori novità sul caso che sta scuotendo il calcio italiano.