Juventus, è finita dopo 17 anni: Elkann ha detto basta

0
119

Adesso è finita dopo 17 anni. Tutti i dettagli della situazione.

Come scrivono da ‘Corriere’, la Juventus Football Club ha messo definitivamente fine a una lunga e controversa battaglia legale relativa a Calciopoli, rinunciando al suo ultimo ricorso presso il Consiglio di Stato.

Colpo di scena Juventus, Elkann ha ‘firmato’: colpo da 80 milioni
John Elkann ©LaPresse

Questa decisione è stata annunciata in modo ufficiale con una dichiarazione firmata dal dottor Gianluca Ferrero, presidente del Consiglio di amministrazione e legale rappresentante della Juventus. Il ricorso ritirato è l’ultimo di una serie di azioni legali avviate 17 anni fa contro la Federazione Italiana Gioco Calcio (FIGC) e l’Inter Milano Spa. Il caso riguardava la decisione del commissario straordinario della Federcalcio, Guido Rossi, di assegnare all’Inter il titolo di campione d’Italia del 2006, che era rimasto vacante a seguito delle decisioni prese nel contesto dello scandalo di Calciopoli.

La Juventus dice basta dopo 17 anni: caso chiuso

Cessione Juventus, Elkann ‘tolto’ da mezzo: “Ci sono frizioni”
©LaPresse

Come scrivono, infatti, dal ‘Corriere’, «Rinuncia al ricorso in difesa e in rappresentanza della Juventus Football club» contro «la Federazione gioco calcio» e «Inter Milano spa». Firmato per conferma: «dottor Gianluca Ferrero, presidente del Consiglio di amministrazione e legale rappresentante della Juventus». Tre pagine per chiudere Calciopoli.

Così, infatti, comunicano proprio dal quotidiano: “L’udienza sul ricorso numero 8258 era questa mattina, ma la Juventus ha deciso di ritirare la richiesta di risarcimento. Si chiude quindi il sipario su una delle vicende più dolorose della storia del calcio e che ha, oggi, un significato forse più simbolico e «politico», tutto interno alle vicende bianconere, che giudiziario“. Dunque, dopo diversi anni si è messa la parola fine alla situazione.