Juventus, la gufata fa la storia: sono due miliardi di euro

0
98

Il destino della Juventus dipenderà da Milan e Napoli: ecco lo scenario dei bianconeri in vista del nuovo Mondiale per club

Dal 2025 avrà inizio il nuovo Mondiale per club a 32 squadre e il destino della Juventus è legato a quello di altre due italiane, Napoli e Milan e alle loro prestazioni in Champions League.

Il destino della Juventus dipende da Napoli e Milan
Walter Mazzarri ©LaPresse

Una competizione che si prospetta molto entusiasmante e con nuovi stimoli per tutte le big del nostro campionato. Soltanto una tra Juventus, Milan e Napoli seguirà l’Inter, già qualificata, nel torneo che si giocherà tra giugno e luglio 2025 negli Stati Uniti, al quale parteciperanno 32 squadre, di cui 12 europee e con un massimo di due club per Nazione. La Juventus dovrà guardare con attenzione alle rivali, in particolare alla squadra di Stefano Pioli e a quella di Walter Mazzarri e di seguito vi spieghiamo il perché. Qualora il Milan dovesse qualificarsi agli ottavi di finale di Champions, si avvicinerebbe alla Juventus che al momento dista 10 punti nel ranking Fifa e 8 punti da quello Uefa. I rossoneri hanno perso in casa contro il Dortmund e adesso devono sperare in un passo falso del Psg nell’ultima giornata, cercando naturalmente di portare a casa la vittoria contro il Newcastle.

Napoli e Milan nel destino della Juventus per il ranking

Il Napoli, invece, è dietro di 13 punti rispetto alla Juventus, sia nel ranking Fifa che in quello Uefa. Gli azzurri sono ad un passo dalla qualificazione, consapevoli, però, di dover almeno pareggiare contro il Braga per ottenere l’accesso agli ottavi.

Juventus, destino nelle mani di Milan e Napoli per il ranking
Allegri (Lapresse) – Juvelive.it

Di conseguenza, iNapoli diventerebbe un problema per la Juventus soltanto qualora accedesse ai quarti di Champions. La Juventus, insomma, non è padrona del proprio destino ma dovrà sperare nei passi falsi delle rivali italiane. Da un lato la Juventus deve sperare che Napoli e Milan non vadano troppo avanti in Champions League. Dall’altro dovrebbe sperare nei buoni risultati di tutti i club italiani nelle competizioni europee. Questo perché con il nuovo format della Champions League, l’Italia potrebbe avere anche quinta squadra oltre ai già certi 4 posti. Questo se nella classifica del ranking 2023-24 l’Italia risulterà al primo o al secondo posto.