C’è un nuovo top allenatore in Serie A: Juventus e Roma in prima fila

0
122

La Serie A ha un nuovo top allenatore che sta attirando l’attenzione delle big: Juventus e Roma in prima fila per il dopo Allegri e Mourinho

La stagione in corso potrebbe essere l’ultima alla guida della Juventus per Massimiliano Allegri, se pur il suo contratto sia in vigore fino al 2025.

Thiago Motta tra Juventus e Roma: erede di Allegri o Mourinho
Allegri e Mourinho ©LaPresse

L’allenatore toscano sta riportando la Juve a competere per obbiettivi importanti e ad oggi lo scudetto non è un traguardo così remoto. L’Inter comanda la classifica ma i bianconeri hanno dimostrato di poter tenergli testa e buona parte del merito è anche di Allegri che è riuscito a fare di necessità virtù, valorizzando il materiale a disposizione, considerando tutte le difficoltà legate a infortuni e squalifiche. In questi mesi il nome più caldo per sostituire Allegri è stato quello di Antonio Conte che ripetutamente è stato individuato come l’unico possibile erede. In realtà, però, la società bianconera ha valutato anche altri profili: da Igor Tudor a Raffaele Palladino, ma anche Thiago Motta, uno dei più ambiti della Serie A tra la generazione di giovani allenatori.

Juventus e Roma pensano a Thiago Motta come erede di Allegri e Mourinho

Thiago Motta ha sottolineato in maniera chiara come il rinnovo non sia una sua priorità, almeno per il momento.

Thiago Motta conteso tra Juventus e Roma
Thiago Motta, allenatore Bologna ©LaPresse

L’allenatore italo brasiliano, in scadenza a giugno 2024, sta facendo grandi cose alla guida del Bologna, come dimostra il quinto posto ottenuto in classifica dopo 13 giornate. Il club rossoblù ha acquisito dei meccanismi già perfettamente collaudati e si sta rivelando una delle grandi rivelazioni non solo del campionato italiano ma anche del calcio europeo. Motta ha già impregnato il suo marchio in maniera netta, contribuendo anche alla fioritura di alcuni talenti, uno su tutti Joshua Zirkzee. Naturalmente il suo lavoro si sta traducendo in richieste sul mercato. Come sottolineato dal giornalista Alfredo Pedullà, in estate Thiago Motta era stato vicino alla panchina del Napoli, prima che De Laurentiis virasse su Rudi Garcia.

Anche il Paris Saint-Germain era un’opzione percorribile, prima che il club parigino decidesse di puntare su Luis Enrique. Ad oggi le piste più calde per l’allenatore del Bologna sono Juventus e Roma. Cristiano Giuntoli stima molto il lavoro di Motta e per il dopo Allegri potrebbe farci più di un pensiero. Parallelamente il club giallorosso deve fare i conti con il post-Mourinho e dalla prossima stagione potrebbe andare su un profilo giovane e con idee innovative.