Torce e striscioni in campo prima della Juve: sta succedendo di tutto

0
37

È successo di tutto prima della sfida contro i bianconeri, andiamo a scoprire cos’è successo in dettaglio concreto.

Sabato mattina, durante gli allenamenti di rifinitura della Spal in vista della sfida contro la Juventus Next Gen, un gruppo di ultras ha creato tensione e turbamento lanciando torce e uno striscione oltre il muro di cinta del centro sportivo. L’atto ha interrotto temporaneamente l’allenamento dei giocatori, gettando ulteriori ombre sulla già difficile situazione della squadra.

Juventus @Lapresse

Nello striscione si poteva leggere la frase “Tempo scaduto“, un chiaro riferimento alla situazione critica in cui versa la Spal nel campionato di Serie C. Con soli 21 punti in classifica, la squadra è appena sopra la zona retrocessione, con le ultime due squadre, Olbia e Fermana, a soli 17 punti. La partita contro la Juventus Next Gen, che si disputa oggi, è ormai diventata uno scontro salvezza cruciale. Il messaggio delo striscione sembra trasmettere la mancanza di tolleranza da parte dei tifosi nei confronti di risultati non positivi, esigendo solo la vittoria sul campo come risposta alle difficoltà della squadra.

Ultras interrompono gli allenamenti: clima teso Spal

La presenza del presidente Tacopina e del nuovo socio Follano sugli spalti del Mazza aggiunge ulteriore pressione, sperando in un ritorno della Spal alla vittoria. La sfida con la Juventus Next Gen si prospetta incandescente, con la Curva Ovest Ferrara che ha già criticato aspramente la squadra di Colucci durante la settimana.

La pressione è palpabile sulle spalle della Spal, che ha l’obbligo di tornare a vincere dopo un mese di risultati deludenti. La Juventus Next Gen ha dimostrato una buona forma recentemente. La Spal spera che questa partita possa rappresentare la svolta della stagione, consapevole che non può permettersi di fallire in un momento così cruciale.