Allegri dribbla il futuro ma ammette: “In sintonia con Giuntoli”

0
194

Mister Allegri ha parlato ai microfoni di DAZN nel post partita di Juventus-Frosinone, andiamo a scoprire cos’ha detto.

Si è conclusa la sfida che vedeva impegnati i bianconeri contro il Frosinone. Una partita, in un certo senso, cruciale per diversi motivi. I bianconeri arrivavano da un momento decisamente negativo per quanto concerne i risultati e oggi la sfida non è stata esente da difficoltà, soprattutto nel primo tempo.

Allegri @Lapresse

A tal proposito, mister Allegri ha parlato così nel post partita della sfida dell’Allianz Stadium:

In quel momento del gol, potevamo avere disattenzione, abbiamo preso gol evitabili. Difeso male, dobbiamo prendere a difendere diverso. Non possiamo permettercelo.

Ci sono momenti no, bisogna lavorarci e ritornare a fare quello che facevamo prima. Riprendendo il trend, questi tre punti erano importanti per la corsa Champions.

Infortunio Rabiot e McKennie? Abbiamo altri giocatori. A Napoli andremo con la squadra giusta. Speriamo di riaverli il prima possibile.

Vlahovic che lavora ha fatto? Una crescita di Dusan perché quando tempo fa giocava delle partite era sempre nervoso e viveva con l’ansia del gol. Ora è equilibrato. Problema Chiesa? Nessun problema Chiesa, Federico torna da un periodo problematico. Ha bisogno di ritrovare condizione, deve rimanere sereno. Fondamentale per noi.

Giuntoli ha detto che vogliono tenermi? Sono in sintonia su tutto. Bisogna pensare al futuro cioè il presente di ora. Ho un contratto fino al 2025. Lo ripeto, sono orgoglioso e lavoro per questa società, con grande dedizione. Sono legato con affetto non so se sia un bene o un male (ride). Devo pensare solo al presente e tornare in Champions.