Juventus rubacuori: il fascino della ‘Signora’ fa chiudere l’accordo

0
48

Con la situazione inerente al Mondiale per club, adesso, si sblocca anche l’affare: i dettagli della situazione.

L’imminente partecipazione della Juventus al Mondiale per Club ha sollevato diverse questioni di mercato, con particolare riferimento ai rinnovi contrattuali dei giocatori di spicco del club. Tra questi, uno dei casi più complessi è quello di Federico Chiesa.

Moggi annuncia il prossimo acquisto Juve: “Piede da paura”

Secondo quanto riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport’, il nuovo torneo rappresenta un’opportunità chiave per la dirigenza bianconera nel tentativo di prolungare il contratto dell’attaccante azzurro.

Rinnovo Chiesa: il Mondiale per club decisivo

Chiesa, come giocherebbe con Thiago Motta
Chiesa (Lapresse) – Juvelive.it

L’idea sarebbe quella di offrire a Chiesa un accordo ponte di un solo anno, estendendo così il suo contratto fino al 2026. Tuttavia, la prosecuzione del legame contrattuale tra il giocatore e il club dipenderà esclusivamente dalla firma del nuovo accordo. Nel caso in cui non si raggiungesse un accordo, la Juventus sarebbe costretta a cedere Chiesa per evitare il rischio di perderlo a parametro zero. La questione economica è certamente rilevante, ma il Mondiale per Club aggiunge un ulteriore elemento di fascino al progetto della Vecchia Signora. La possibilità di partecipare a una competizione di tale prestigio può essere un incentivo significativo per i giocatori nel considerare il proprio futuro con il club.

Federico Chiesa, classe ’97, è diventato un punto fermo nell’organico della Juventus grazie alle sue prestazioni di alto livello e al suo contributo determinante in campo. La sua presenza è fondamentale per il progetto sportivo del club, e la dirigenza bianconera è determinata a fare tutto il possibile per prolungare il suo legame con la squadra. Resta da vedere come si evolveranno le trattative nei prossimi mesi, ma una cosa è certa: il Mondiale per Club potrebbe rivelarsi un fattore determinante nel determinare il futuro di Chiesa e di altri giocatori chiave della Juventus.