Un ex collaboratore di Mourinho al posto di Allegri: la Juve completa il tris

0
34

L’ex collaboratore di Mourinho può prendere il posto di Allegri sulla panchina della Juventus: ecco di chi si tratta 

Il mercato degli allenatori prenderà la copertina della sessione estiva, alla luce dei tanti cambiamenti che si prospettano sulle panchine di alcuni dei principali top club europei.

Un ex collaboratore di Mourinho al posto di Allegri: la Juve completa il tris
Mourinho e Allegri (Lapresse) – Juvelive.it

Basti pensare alle panchine di Bayern Monaco, Liverpool e Barcellona che a giugno dovranno essere riempite, visti gli adii ormai annunciati di Thomas Tuchel, Jurgen Klopp e Xavi Hernandez. Naturalmente ci sono anche altre squadre che devono pensare ad un nuovo tecnico, tra cui anche il Chelsea che potrebbe non proseguire con Mauricio Pochettino dopo la stagione fallimentare. Anche Luis Enrique non è detto che continui alla guida del Psg. Trasferendoci in Serie A naturalmente i riflettori sono puntati sulla Juventus e sul destino di Massimiliano Allegri, se pur non sia l’unico allenatore da attenzionare in Italia. Anche Stefano Pioli dovrà discutere del suo futuro col Milan; la Roma dovrebbe confermare De Rossi, il Napoli invece quasi sicuramente non proseguirà con Calzona e tornerà sul mercato per individuare un nome appetibile e di spessore.

Juventus, nuovo nome per il dopo Allegri: spunta Villas-Boas

La redazione di fichajes.net ha tirato fuori un nuovo nome per la Juventus che corrisponde al profilo di André Villas-Boas.

Villas Boas calciomercato Juventus
Andre Villas-Boas LaPresse

L’allenatore portoghese sarebbe nel mirino dei bianconeri ma anche del Liverpool e del Bayern Monaco. L’ultima sua esperienza risale al 2021, ultima stagione in cui ha guidato l’Olympique Marsiglia, conclusa con le se dimissioni. Nel suo curriculum, però, vanta panchine prestigiose come quelle di Porto, Chelsea, Tottenhame e Zenit San Pietroburgo. Insomma, un allenatore giovane ma già con un bagaglio di esperienze notevoli e che nel proprio palmares da allenatore vanta un campionato portoghese, uno russo e varie coppe locali ma soprattutto l’Europa League vinta proprio col Porto nella stagione 2010-2011.

Sono tre le piste per Villas-Boas. Da una parte la Bundesliga, un campionato con il quale non si è mai cimentato e che potrebbe stuzzicarlo. Al Bayern Monaco, però, avrebbe la grande pressione di dover vincere subito e l’impatto potrebbe non essere semplice. Dall’altra il Liverpool come erede di Klopp. Un compito arduo, con il vantaggio però di conoscere bene la Premier League, avendo già allenato due club prestigiosi. In corsa per la panchina dei Reds, però, ci sono anche Antonio Conte e Roberto De Zerbi. E poi c’è l’opzione Juventus. Anche in questo caso sarebbe un’esperienza inedita per lui, quella di allenare in Serie A. Dovrebbe prendere le misure con un campionato diverso da quelli ai quali è abituato. Certamente a livello di leadership e carisma potrebbe rivelarsi una figura importante per risollevare le sorti della Vecchia Signora.