Calciomercato Juventus, contropartita tecnica più cash: primo regalo Motta

0
52

La Juventus prepara la contropartita per arrivare al difensore: lo porta Thiago Motta

L’estate della Juventus si prospetta turbolenta e certamente ricca di colpi di scena. In primo piano c’è naturalmente il destino di Allegri che potrebbe avere un effetto domino su tante altre situazioni ancora in ballo.

Thiago Motta porta alla Juve Calafiori
Motta – Juvelive.it (Lapresse)

Dal rinnovo di Rabiot, in parte legato anche al futuro di Allegri. A quello di Federico Chiesa che con l’allenatore toscano non ha mai trovato il feeling giusto. Tanti giocatori lasceranno Torino, tanti altri potrebbero approdarci. In cima alla lista delle preferenze per il dopo Allegri c’è Thiago Motta. Un matrimonio che sembra ormai prossimo e che potrebbe sbloccare anche altre situazioni di mercato. Una di queste è legata al possibile arrivo di un big del Bologna. Non si tratta di Joshua Zirkzee (per lui servono troppi soldi), ma di uno che nel suo ruolo sta dimostrando di non essere da meno. Si tratta del classe 2002 Riccardo Calafiori.

Juventus, Motta porta Calafiori: Miretti o Nicolussi Caviglia come contropartita

Come riportato dal giornalista Giovanni Albanese, la Juventus sarebbe a lavoro per l’arrivo di Riccardo Calafiori che accetterebbe di seguire Thiago Motta a Torino dalla prossima stagione.

Calafiori primo obiettivo di Giuntoli per la difesa
Riccardo Calafiori LaPresse

Cristiano Giuntoli sta studiando la formula per convincere il Bologna a lasciare andare il difensore ex Roma e Genoa, rivelazione della Serie A nel suo ruolo. Il club bianconero potrebbe coinvolgere uno tra Miretti e Nicolussi Caviglia come contropartita. Calafiori ha già dato l’ok al trasferimento ma adesso la Juve è a caccia dell’accordo con il club emiliano. Il Bologna, però, sta raggiungendo una dimensione decisamente superiore rispetto a qualche anno fa ed è in corsa per un posto in Champions League. Di conseguenza anche le richieste saranno diverse e il responsabile dell’area tecnica Giovanni Sartori non intende fare sconti per Calafiori: richiesta di 25-30 milioni di euro che difficilmente diminuirà.