Sfogo con Chiesa e obiettivo Champions: Allegri scrive la parola fine

0
863

Alla vigilia della trasferta di Cagliari, ha parlato mister Allegri in conferenza stampa. Ecco cosa ha detto il mister bianconero.

Domani c’è la sfida in trasferta contro il Cagliari. Il campionato della Juventus riparte proprio da lì. Una partita importante per consolidare la zona Champions e qualificarsi per la prossima stagione.

Da Conte a Thiago Motta: Allegri mandato via, ecco tutte le cifre
Allegri – Juvelive.it (Lapresse)

Direttamente in conferenza stampa, mister Allegri ha risposto così alle domande dei giornalisti. Ecco cosa ha detto:

Come ci siamo allenati? Il Cagliari è forte in casa, fatto diversi punti in casa. Una delle squadre che fa tanti gol negli ultimi minuti. Non sarà semplice, come sempre in quello stadio. Giocano la salvezza, noi un posto dentro la Champions.

Turnover? No in questo momento la partita più importante è quella di domani, poi vedremo le condizioni fisiche e poi vedremo contro la Lazio. Un passo alla volta.

Mercato di gennaio, rammarico? No, quella è competenza della società, quello che è stato fatto non lo possiamo cambiare.

Yildiz futuro pallone d’oro? Nei giudizi bisogna andarci piano, lui ha grandissime qualità. Deve fare un percorso. Gli auguro una carriera straordinaria, poi non so se riuscirà a vincerlo perché è una cosa molto difficile.

Chiesa, rendimento deluso? Difficoltà di Federico, post infortunio, ci sarebbero state. Sono contento di quello che sta facendo. Deve pretendere più da se stesso. Sfoghi di sabato? Fa parte del momento. Domani valuto tra lui e Yildiz chi giocherà.

Chiesa e Vlahovic a che categoria appartengono? Ottimi giocatori con la possibilità di migliorare e divetare grandissimi giocatori. Hanno un futuro roseo davanti.

Il calcio italiano e europeo, divario? Non dimentichiamoci che negli ultimi alti ci sono state finali delle italiane. Ci sono squadre con grandissimi giocatori e grandissima tecnica. La Champions dal prossimo anno sarà diversa.

Ora viene il bello, dobbiamo essere bravi e ad avere le idee chiare di prenderci l’obiettivo che abbiamo.

Sto guardando oltre alla qualificazione, al prossimo anno? Noi guardiamo l’obiettivo di quest’anno, sono concentrato. Vogliamo arrivare in Champions e arrivare in finale di Coppa Italia, da lì, dopo, raggiunti gli obiettivi, la società deciderà.

Chi vince la Champions? Il Real è la squadra più forte, il Bayern in semifinale diventa noioso.