Giuntoli li ha mandati via: regalo Juventus da 18 milioni

0
42

Calciomercato Juventus, ‘regalo’ da 18 milioni, ecco cosa potrebbe succedere nel loro futuro. I dettagli delle operazioni.

La Juventus ha dovuto lottare fino all’ultimo respiro, ma alla fine è riuscita a conquistare un posto nella finalissima di Coppa Italia, superando la Lazio in una doppia semifinale carica di tensione e emozioni. È stato un momento di gioia per i bianconeri, soprattutto grazie al prezioso guizzo di Milik nel finale, che ha permesso a Massimiliano Allegri di festeggiare la qualificazione. Nonostante la doppietta di Castellanos per la Lazio, la Juventus ha saputo rimontare e ottenere la vittoria, anche se alcuni errori difensivi, come quello di Alex Sandro, hanno evidenziato ancora una volta alcune debolezze nella squadra.

Pioggia di milioni, Juventus-Inter da urlo: accordo UFFICIALE in arrivo
Giuntoli (Lapresse) – Juvelive.it

Per Alex Sandro, il conto alla rovescia è già iniziato: con un solo gettone mancante per diventare lo straniero con più presenze nella storia della Juventus, sembra che il suo futuro sia ormai lontano da Torino. La fine della stagione segnerà anche la fine del suo contratto, con un risparmio previsto di ben 11 milioni di euro lordi per il club. Insieme a lui, altri nomi potrebbero lasciare la squadra, tra cui Moise Kean, che non ha soddisfatto le aspettative e potrebbe essere valutato tra i 15 e i 20 milioni di euro. Anche Mattia De Sciglio, reduce da un grave infortunio, sembra destinato a lasciare la Juventus, con il club che spera di risparmiare circa 3 milioni di euro dal suo stipendio.

Addio ai tre bianconeri a fine stagione: Alex Sandro, De Sciglio e Kean

alex sandro
Alex Sandro @La Presse Foto – juvelive

Con il, possibile, cambio di allenatore in vista e una serie di cambiamenti previsti nella rosa, la Juventus sta già pianificando il mercato estivo, cercando di rafforzare la squadra e allo stesso tempo ridurre i costi. Il gol decisivo di Milik contro la Lazio potrebbe influenzare le decisioni future, ma molto dipenderà anche dal parere del nuovo allenatore, se Allegri dovesse lasciare la panchina della Vecchia Signora.