Rottura Allegri-Giuntoli, succede tutto in diretta: “Una caz****”

0
31

Rottura Giuntoli-Allegri: arriva la smentita in diretta da parte del giornalista. Il futuro, però, è segnato in casa Juventus 

“Giuntoli e Allegri si parlano, che non si parlino è una cazzata“. Queste le parole di Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport e conduttore di Deejay Football Club, che è intervenuto sulle frequenze di Radio Deejay.

Allegri Giuntoli, parla Zazzaroni
Allegri e Giuntoli LaPresse

Quest’ultimo si è espresso proprio in merito ai rapporti tra Massimiliano Allegri e Cristiano Giuntoli. In settimana si è infatti parlato molto dell’incontro fra il direttore sportivo bianconero e l’ad del Monza, Adriano Galliani. I due si sono visti che discutere del futuro del portiere italiano Michele Di Gregorio, un profilo che piace molto alla dirigenza bianconera per il futuro ma che potrebbe giocarsi le sue carte già nell’immediato.

Juventus, Zazzaroni: “Galliani ha avvisato Allegri. Motta lo vedo alla Juve più che al Milan”

Ad avvisare Allegri dell’avvenuto summit, però, non sarebbe stato il Football Director Giuntoli ma lo stesso Galliani, con il quale ha ottimi e stretti rapporti dai tempi del Milan. Lo ha sottolineato lo stesso Zazzaroni in diretta.

Ivan Zazzaroni su Max Allegri e Giuntoli
Ivan Zazzaroni (Foto LaPresse) Juvelive.it

“Me l’ha detto Max, lo confermo – ha spiegato Zazzaroni – uno guarda al futuro, l’altro non ne farà parte. Szczesny lo daranno via, prenderanno Di Gregorio in porta. Questo perché, pur essendo il miglior portiere che c’è in Italia, il polacco guadagna troppo”. Poi sull’erede di Allegri ha risposto: “Thiago Motta è più facile che vada alla Juventus piuttosto che al Milan, ma non è per nulla un’operazione conclusa. Non ha mai incontrato Giuntoli, forse l’agente Canovi lo ha incontrato. Gasperini è favorito invece per il Napoli, poi c’è Pioli. Il problema di Conte col Napoli è che dopo un anno e mezzo ti molla. Il ritorno di Conte alla Juve mi sembra difficile. Per la panchina del Milan è favoritissimo Lopetegui”.

Insomma, pare che tra Giuntoli e Allegri il dialogo ci sia. Ma sarà certamente un dialogo schietto, con la consapevolezza che le strade a fine stagione si separeranno, salvo clamorosi colpi di scena.