Calciomercato Juventus, Kostic al passo d’addio: erede in Serie A

0
36

La Juventus apre alla cessione di Kostic: l’erede Giuntoli lo pesca direttamente in Serie A 

La lista dei giocatori pronti a lasciare Torino a fine stagione è piuttosto lunga e definita, se pur ancora con qualche punto interrogativo.

Kostic, via libera alla cessione
Filip Kostic LaPresse

Mettendo da parte la situazione di Federico Chiesa, in bilico tra permanenza e addio, sono certi di andare via i vari Alex Sandro, Milik, Kean e naturalmente anche Adrien Rabiot (ancora distante dal rinnovo). Un altro giocatore pronto a fare le valigie è Filip Kostic, reduce da una stagione non esattamente entusiasmante. Se pur non sia in scadenza, la sua cessione permetterebbe alla Juventus di raccogliere un buon gruzzoletto da reinvestire sul mercato. Come riportato dal giornalista Rudy Galetti, la Juventus sarebbe aperta a valutare offerte per Kostic.

Juventus, Kostic via per la giusta offerta: scelto Dorgu per sostituirlo

L’esterno serbo ha un contratto con i bianconeri in scadenza a giugno 2026 ma è uno dei sacrificabili in casa Juve e potrebbe andare via per una proposta adeguata.

Dorgu nel mirino della Juventus per il dopo Kostic
Patrick Dorgu LaPresse

La dirigenza bianconera sta già valutando i nomi per sostituirlo, anche in relazione a quello che potrebbe essere il modulo adattato dal prossimo allenatore, in caso di addio di Max Allegri. Uno dei nomi in cima alla lista per la corsia sinistra è Patrick Dorgu, classe 2004 danese. L’esterno sta disputando un’ottima stagione con la maglia del Lecce, condita da 2 gol in in 28 presenze (di cui appena 13 da titolare). Nella seconda parte di stagione ha preso terreno, dimostrando di avere qualità importanti sia fisico-atletiche che tecniche. Tatticamente può ancora crescere ma ha tutto il tempo e potrebbe essere il profilo giusto per il nuovo ciclo bianconero. Farebbe coppia a sinistra con Cambiaso che, però, ha dimostrato di poter giocare anche a destra e da interno di centrocampo. In prospettiva dell’approdo a Torino di Thiago Motta, un profilo come Dorgu potrebbe essere perfettamente valorizzato.