Lite Allegri-Giuntoli: polveriera Juventus, esonero in arrivo

0
226

Calciomercato Juventus, la lite tra Allegri e Giuntoli, ecco cosa è successo. Il possibile esonero sta per arrivare.

Il rapporto tra Cristiano Giuntoli, direttore sportivo della Juventus, e Massimiliano Allegri, tecnico dei bianconeri, sembra non essere mai decollato.

Juve, addio Allegri e suo pupillo
Allegri (Ansa Foto) – Juvelive

Secondo quanto riportato da “La Repubblica”, le tensioni tra i due sono iniziate a emergere già a gennaio, quando le comunicazioni tra Giuntoli e Allegri si sono drasticamente ridotte. Questa rottura nella comunicazione sarebbe dovuta alla crescente sensazione di Allegri di essere in una posizione precaria, con la panchina che iniziava a scricchiolare sotto di lui.

“Rapporto mai decollato”: Giuntoli e Allegri ai ferri corti

Cristiano Giuntoli
Cristiano Giuntoli (LaPresse) Juvelive.it

Allegri, percependo una mancanza di supporto da parte della società, ha iniziato a sentire “puzza di bruciato“, temendo per la propria posizione. Dal canto suo, la dirigenza bianconera ha visto la situazione sotto una luce diversa, attribuendo i brutti risultati della squadra alla gestione tecnica. La Juventus ha infatti trovato una parziale ripresa solo durante la trasferta a Roma, dove un miglioramento nelle prestazioni ha portato un po’ di respiro. A peggiorare ulteriormente la situazione, si vocifera che prima della finale ci sia stato un acceso litigio tra Giuntoli e Allegri. Questo confronto sarebbe avvenuto dopo il deludente pareggio con la Salernitana, un risultato che ha aggiunto ulteriore tensione in un momento già critico per la squadra.

La frattura tra Giuntoli e Allegri sembra quindi profonda e, sebbene entrambi continuino a lavorare per il bene della Juventus, le divergenze e le incomprensioni potrebbero avere ripercussioni significative sulla stagione del club. La gestione di queste tensioni interne sarà cruciale per determinare il futuro prossimo della squadra e la stabilità all’interno dello staff tecnico e dirigenziale. Non ci resta che attendere ulteriori novità sulla questione.