Torna alla Juve dopo appena un anno, tutto fatto

0
38

La Juventus riabbraccia un giocatore che aveva salutato i bianconeri 12 mesi fa. Tutto fatto: c’è la fumata bianca.

In attesa di definire l’ingaggio di Thiago Motta (erede designato di Massimiliano Allegri), la Juventus ha cominciato a riflettere in vista della sessione estiva del mercato al fine di individuare gli innesti più adeguati da portare a Torino in grado di rendere più competitiva la rosa bianconera. Tanti i colpi in cantiere, che Cristiano Giuntoli cercherà di concretizzare utilizzando il tesoretto a disposizione ed i proventi delle cessioni degli elementi ritenuti non imprescindibili.

Torna alla Juve dopo un anno
Cristiano Giiuntoli vuole potenziare la Juventus (LaPresse) – Juvelive.it

E’ il caso, ad esempio, di Dean Huijsen attualmente in prestito alla Roma. L’olandese (non impiegato dai giallorossi in 5 delle ultime 6 gare di Serie A) piace molto al Borussia Dortmund pronto a mettere sul piatto 30 milioni. Sulle tracce del 2005 risulta esserci anche il Lipsia, che a stretto giro di posta proverà a farsi avanti e a verificare la fattibilità dell’operazione. Possibile, poi, la partenza di Gleison Bremer divenuto l’oggetto del desiderio del Manchester United al quale è già stato comunicato il prezzo del suo cartellino: 60 milioni.

Ulteriori 6 milioni arriveranno grazie all’addio di Alex Sandro, che verrà lasciato libero di trovarsi una sistemazione alternativa. Per quanto riguarda il centrocampo, è tutto da scrivere il futuro di Adrien Rabiot e Weston McKennie. Il francese è in scadenza il 30 giugno mentre il texano risulta legato alla Vecchia Signora per un altro anno. Le interlocuzioni sono scattate ma un nuovo accordo, al momento, risulta distante. In avanti, infine, appare certo il divorzio da Moise Kean (ancora a quota zero reti) mentre è in bilico Arek Milik. Addii che saranno compensati da altrettanti acquisti.

Juventus, torna a Torino dopo 12 mesi: tutto fatto

Il direttore sportivo si è iscritto alle corse relative a Riccardo Calafiori e Teun Koopmeiners, valutati rispettivamente 25 e 60 milioni dal Bologna e dall’Atalanta. Nel mirino del manager ci sono pure Lazar Samardzic di proprietà dell’Udinese e Mason Greenwood, rilanciatosi al Getafe. Giuntoli, insieme al nuovo allenatore, dovrà poi definire la posizione di Arthur che farà rientro al termine della stagione. Alla Continassa si rivedrà pure Nicolò Cudrig, protagonista di una buona annata al Perugia.

Torna alla Juve dopo un anno
Nicolò Cudrig farà rientro alla Juventus (LaPresse) – Juvelive.it

La punta classe 2002 in Umbria ha collezionato 29 presenze complessive, di cui 9 da titolare “condite” da un assist. L’esperienza in maglia biancorossa si è conclusa a causa dell’eliminazione nel terzo turno dei play-off di Serie C subita per mano della Carrarese: Cudrig, di conseguenza, a luglio si aggregherà al gruppo bianconero in attesa di capire quale sarà la sua prossima destinazione. Improbabile una sua permanenza a Torino.