Juventus, la storia si chiude nel peggiore dei modi: arriva la rescissione

0
32

Calciomercato Juventus, adesso la storia viene scritta così. Tutti i dettagli del caso e della situazione relativa al bianconero.

In casa Juventus, il reparto dei terzini sarà quello che avrà bisogno di maggiori ritocchi in vista della prossima stagione, dato il passaggio alla difesa a quattro. Questo cambiamento tattico richiede un aggiustamento nella rosa, e la dirigenza è già al lavoro per identificare i giocatori giusti.

Dal nerazzurro alla Juventus: affare fatto, accordo totale
(LaPresse)

Tre nomi principali sono al centro dell’attenzione di Cristiano Giuntoli e del suo staff: Giovanni Di Lorenzo, diretti dalle ottime prestazioni con il Napoli; Dorgu e Yan Couto. Questi giocatori rappresentano profili ideali per rinforzare la difesa bianconera, ma le trattative non si limiteranno solo a uno di loro.

De Sciglio e l’ipotesi della rescissione anticipata

Mattia De Sciglio
Mattia De Sciglio (Foto LaPresse) Juvelive.it

Accanto agli acquisti dal mercato, la Juventus sta valutando con attenzione anche i talenti interni. Due nomi di spicco dalla Next Gen sono Dean Huijsen e Kenan Yildiz, giovani promettenti che potrebbero essere ancora più incisivi nella prossima stagione. Inoltre, Mattia Barbieri, di ritorno dal prestito, è un’altra opzione che Giuntoli e la dirigenza stanno considerando seriamente.

Se da un lato ci sono i nuovi arrivi, dall’altro è importante considerare le possibili partenze. Mattia De Sciglio, che ha un contratto fino al 2025, potrebbe essere coinvolto in una soluzione anticipata per lasciare la squadra già quest’anno. La Juventus potrebbe proporre una rescissione consensuale per liberare spazio salariale e dare maggiore flessibilità nella gestione della rosa. In conclusione, la Juventus è al centro di un’importante fase di rinnovamento, con l’obiettivo di costruire una difesa solida e adattata alle nuove esigenze tattiche. Tra acquisti di mercato e valorizzazione dei giovani, la dirigenza bianconera sta lavorando per garantire una rosa competitiva e pronta a lottare per i massimi obiettivi. Con l’incognita De Sciglio che potrebbe lasciare anticipatamente prima della fine del contratto.