La Ferrari non parteciperà al prossimo Mondiale, decisione irrevocabile

0
41

La decisione della Ferrari in merito all’ipotesi venuta fuori negli ultimi giorni: scelta irremovibile da parte del CEO. Le sue dichiarazioni 

Le congetture e le ipotesi in merito alla possibilità di un clamoroso approdo della Ferrari in Formula E sono già svanite.

Ferrari, rifiuta la partecipazione in Formula E
Ferrari, Charles Leclerc (LaPresse)- juvelive.it

Jeff Dodds, CEo della serie elettrica, aveva di recente aperto le porte alla Rossa più famosa al mondo per l’ingresso in Formula E, per quello che naturalmente sarebbe un colpo di enorme portata in termini di immagine per la serie nata nel recente 2014. Il manager 51enne aveva dichiarato: “Penso che l’arrivo della Ferrari eleverebbe notevolmente il campionato”. Un invito rispedito immediatamente al mittente da parte del CEO.

Ferrari, chiusura totale del CEO Vigna al passaggio in Formula E: “Non ha molto appeal”

L’amministratore delegato della Ferrari, Benedetto Vigna, ha però stroncato sul nascere qualsiasi possibilità di approdo in Formula E. Lo scenario suggestivo e per certi aspetti tanto invocato dai tifosi non si materializzerà. O almeno, non ci sono i presupposti affinché ciò accada nell’immediato.

Ferrari: niente partecipazione in Formula E
Ferrari (LaPresse)-juvelive.it

Lo ha fatto a margine dell’inaugurazione dell’e-building Ferrari a Maranello, sottolineando come la Formula E non sia un’ambizione delle scuderia. Di seguito le sue parole in merito: “La Formula E non ci piace, nel senso che non ha molto appeal. Rimarremo concentrati sulla Formula 1. Abbiamo già fatto le nostre scelte in ambito motorsport, la F1, il WEC e le Ocean Races che abbiamo annunciato nei mesi scorsi”. Parole non fraintendibili che chiudono definitivamente la questione e non lasciano spazio a nuovi scenari.

La Ferrari deve anche riscattare una prima parte di stagione molto complicata, culminata prima dal Gran Premio del Canada, a Montreal, con il ritiro da parte di entrambi i piloti, Leclerc e Sainz e poi dalla sfida tra i due piloti della ‘Rossa’ nel Gran Premio di Spagna, che ha sollevato non poche polemiche. In precedenza Charles Leclerc aveva vinto il Gp di Monaco, a casa sua, riaprendo solo un minimo spiraglio per il Mondiale. Spiraglio tappato subito da Max Verstappen che si è imposto in Canada, allungando nuovamente sulla Ferrari. Il destino del Mondiale sembra già scritto ma la Ferrari non può permettersi altri passi falsi e non può certo pensare a situazioni extra che rappresenterebbero solo delle distrazioni. C’è anche la questione mercato relativa al futuro di Carlos Sainz, destinato a lasciare la Rossa a fine stagione per fare spazio a Lewis Hamilton.