Michela Persico, fidanzata di Daniele Rugani, a partire da questa stagione condurrà il famoso Processo di Biscardi in onda su 7 Gold.

Ricominciano, dopo l’inizio del campionato di Serie A, anche i vari programmi televisivi tematici, che cercano di raccontare le gare del fine settimana. Uno di questi è, senza dubbio, il Processo di Biscardi che riunisce gli italiani ogni lunedì sera davanti alla televisione, per numerosi e interessanti dibattiti sulla giornata del campionato appena conclusa. La novità, sul programma in onda su 7 Gold, è senza dubbio legato alla conduttrice che da questa stagione sarà Michela Persico, fidanzata del difensore della Juventus Daniele Rugani.

Processo di Biscardi: conduce Michela Persico

Calciomercato Juventus rinnovo contratto Pjanic Rugani Alex Sandro Cuadrado
Rugani e Alex Sandro @ Getty Images

Come ogni stagione, anche in questa, ricomincia il famosissimo Processo di Biscardi, in onda il lunedì su 7 Gold; il programma nato proprio grazie ad Aldo Biscardi, tratta i temi del fine settimana e vede molti confronti tra gli ospiti sulle varie partite che si sono disputate. La più grande novità, a partire da questa stagione, è il cambio di conduttrice con Michela Persico, fidanzata di Daniele Rugani, che andrà a sostituire Giorgia Palmas che era al timone della trasmissione nella stagione 2017/2018.

La stessa Michela Persico, come riporta TuttoJuve, nel corso di un’intervista ha voluto parlare dell’avvicendamento con la Palmas: “Questa è una trasmissione molto prestigioa, è solo che un onore per me poterla condurre; sono molto contenta di entrare a far parte dell’enorme famiglia di 7 Gold a partire da questa stagione. Il pubblico, da una trasmissione del genere, si aspetta molto e io sono consapevole che con una squadra di questa portata possiamo fare molto. Sono convinta, anche, che il pubblico sarà molto soddisfatto per quello che vedrà”.

Juventus, la situazione di Daniele Rugani

Daniele Rugani, Juventus

Non è stata un’estate facile per Daniele Rugani, difensore della Juventus, che più volte p stato vicino alla cessione ma rimanendo, poi, a Torino. Per il bianconero si era fatto avanti, in maniera prepotente, il Chelsea di Maurizio Sarri che aveva messo sul piatto ben 55 milioni di euro, rifiutati dalla Juventus. Il difensore in quest’inizio di stagione, però, sta avendo poco spazio anche a causa del ritorno di Leonardo Bonucci che è tonato a fare coppia fissa con Giorgio Chiellini, neo capitano. Come per Rugani, questo problema, affligge anche Medhi Benatia che è relegato in panchina e può essere una riserva molto importante per i bianconeri. Sarà una stagione molto complicata per entrambi, ma molto formativa per un giovane, classe 1994, come Daniele Rugani in vista del futuro.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK