Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Juventus, isolamento finito: ora cosa faranno i calciatori?

Juventus, isolamento finito: ora cosa faranno i calciatori?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56

Si va verso la fine dell’isolamento. Ancora poche ore e i bianconeri, domani 25 marzo, termineranno ufficialmente il periodo di quarantena volontaria.

Lega Serie A
@Getty Images Allianz Stadium

Domani 25 marzo terminerà ufficialmente il periodo di quarantena volontaria dei bianconeri voluto da tutti dopo la scoperta della positività di Daniele Rugani al Coronavirus, che ricordiamolo, è stato il primo dei una serie di giocatori di Serie A a risultare contagiato dal Covid-19. Da quel periodo (11 marzo) la rosa dei calciatori della Juventus e molti dipendenti della società, con un totale di 121 persone in ottemperanza del protocollo giuridico sono in isolamento fiduciario, ricordiamo che il protocollo prevede quattordici giorni di isolamento domiciliare dopo essere stati esposti e quindi aver avuto potenziali contratti con persone contagiate dal Coronavirus.

Juventus, isolamento finito: ora cosa faranno i calciatori?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, il sogno per il centrocampo ha un nome

Video gol Juventus
Juventus @ Getty Images

Dunque domani scadranno ufficialmente le due settimane previste dal protocollo sanitario, ma non per tutti. I tre calciatori positivi al Covid-19 della Juventus cioè Rugani, Matuidi e Dybala avranno trattamenti diversificati. Rugani essendo stato il primo uscirà comunque dal periodo di isolamento ma per Dybala e Matuidi la situazione è differente: Matuidi contagiato il 17 marzo terminerà il suo periodo di quarantena soltanto il 31 di marzo, per Dybala che ha avuto conferma di positività per ultimo il limite sarà il 4 aprile, dunque fino al prossimo mese. Conclusi quei 14 giorni di protocollo, le tempistiche dovranno essere diversificate per ciascuno, Rugani, Matuidi e Dybala eseguiranno un ulteriore tampone di controllo per certificarne la guarigione. Ma per gli altri, da giovedì in poi, inizierà di nuovo il recupero stando -comunque- alle norme restrittive vigenti previste, infatti i bianconeri dovranno allenarsi a casa seguendo indicazioni precise fornite da società e staff. Con questa nuova quotidianità dettata da un’emergenza sanitaria senza precedenti i bianconeri dovranno, come tutti, adattarsi ad un stile di allenamento differente ancora per un po’. Oggi dovrebbe sapersi qualcosa di più in merito alla riunione prevista dalla Lega Calcio che dovrà decidere quando ricomincerà il campionato, fermo per il problema che tutti sappiamo. Ora la situazione rimane però in sospeso, la Juve è praticamente privato di metà squadra, complice l’epidemia e alcuni giocatori che hanno lasciato volontariamente l’Italia per raggiungere le proprie famiglie nel mondo. Stiamo parlando di Ronaldo, Higuain, Pjanic, Khedira e Douglas Costa. Un ritorno in Italia dall’estero vedrebbe anche loro fermi per protocollo di almeno 2 settimane, infatti chi arriva dall’estero in questo momento nel nostro paese dovrà stare fermo, a fronte dell’emergenza sanitaria anche qualora non dovesse presentare sintomi del virus, due settimane.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Juventus, Buffon: “Pronto il rinnovo del portiere fino al 2021”

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK