Allenatore Juventus 2020/2021: Sarri, Guardiola o Zidane?

0
38

Chi sarà l’allenatore della Juventus 2020/21? Una domanda che tanti tifosi si sono fatti durante questo lungo periodo di lockdown. Rimarrà Sarri o ci saranno dei cambiamenti?

Stemma Juventus @Getty Images

I nomi che sono rimbalzati come possibili successori del toscano sulla panchina bianconera hanno fatto sognare senz’altro i tifosi, visto che Zidane e Guardiola sono davvero due top del calcio mondiale. Tecnici che stanno guidando delle autentiche corazzate e con grandi ambizioni.

Il ritorno di Zinedine Zidane a Torino non è da escludere in futuro e i tifosi sarebbero ben lieti di rivedere da vicino l’ex centrocampista, che ha scritto delle pagine importanti del club bianconero. Al momento il francese siede sulla panchina del Real Madrid, andrà a caccia dell’ennesima Champions League e sembra destinato a rimanere in Spagna almeno per un altro anno.

LEGGI ANCHE –>>Calciomercato Juventus, un obiettivo di calciomercato sta per sfumare

Anche Pep Guardiola è stato accostato più volte alla panchina della Juventus. L’attuale allenatore del City ha ribadito di voler rimanere in Inghilterra anche in caso di esclusione dalla Champions League. E – come riporta il Corriere dello Sport – ha chiamato a Manchester a lavorare Juanma Lillo, che sarà il suo vice. E’ un tecnico che il catalano stima tantissimo e questa mossa potrebbe essere la conferma che rimarrà a Manchester.

Juventus, probabile conferma di Sarri

Salvo clamorosi stravolgimenti dunque sarà ancora Maurizio Sarri a guidare la Juventus nella prossima stagione. L’attuale allenatore bianconero è chiamato a confermare la buona prima parte di stagione in questo finale un po’ anomalo. Alla ripresa delle ostilità la Juve è in semifinale di Coppa Italia, è prima in serie A con un vantaggio minimo sulla Lazio e in Champions è chiamata a rimontare negli ottavi contro il Lione. Due mesi da vivere intensamente dunque per lui e per la sua squadra.

LEGGI ANCHE –>>Juventus, lavoro differenziato per Ramsey dopo la partitella